Rai, l’addio all’improvviso alla leggenda del programma: dopo 22 anni non è riuscito a “sopravvivere”

Dopo 22 anni in Rai, un noto personaggio non ce l’ha “fatta”: se n’è andato all’improvviso

Sicuramente Rai è uno dei palinsesti più noti della televisione italiana. Nel corso di tantissimi anni ha portato sui nostri schermi numerosi programmi di successo, che hanno consacrato anche svariati personaggi. Recentemente, però, c’è stata una grande novità in uno show molto noto: il protagonista storico è stato costretto a lasciare il suo ruolo.

 

Da Pippo Baudo a Raffaella Carrà, sono stati tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno iniziato a muoverei i primi passi in questo palinsesto. Ancora oggi Rai ha un enorme successo, e ogni anno porta nuove trasmissioni interessanti di diverso genere.

Uno dei programmi più longevi, per esempio, è Ballando con le stelle, che va in onda da ben 16 anni. Al timone c’è sempre la grandissima Milly Carlucci, che conduce il talent dalla sua primissima edizione. Inoltre, ci sono tanti altri programmi famosi, soprattutto serie tv: in una di queste sta per verificarsi un enorme cambiamento.

Rai, lo storico attore è costretto a lasciare il suo ruolo

Nel corso degli anni, Rai ha continuato a sfornare trasmissioni di enorme successo. Pochi mesi fa, per esempio, si è conclusa l’ultima edizione di Sanremo, lo storico festival della canzone italiana che continua dagli anni ’50. La primissima edizione fu vinta da Nilla Pizzi, con Grazie dei fiori, mentre l’ultima appena finita dalla coppia formata da Mahmood e il giovanissimo Blanco con Brividi.

Tuttavia, il palinsesto produce anche molte serie. Quest’anno, per esempio, sono piaciute molto Un professore, con Alessandro Gassman, e Doc – nelle tue mani, con Luca Argentero. Inoltre, tutti conosciamo sicuramente Don Matteo, che va in onda dal 2000, per un totale di dodici stagioni. Il protagonista assoluto è stato sempre il parroco appassionato di misteri interpretato da Terence Hill, nota stella del cinema dagli anni ’50 e inseparabile partner di Bud Spencer.

Per la tredicesima stagione, tuttavia, ci sarà una grande novità.

L’attore lascia la sitcom e sarà sostituito da Raoul Bova, che si chiamerà don Massimo. Come riporta piùdonna.it, durante la conferenza stampa il divo di Lo chiamavano Trinità si è mostrato triste, spiegando che avrebbe continuato volentieri. Il produttore Luca Bernabei ha spiegato che il protagonista è stato costretto a lasciare perché, a causa di alcuni impegni privati, non poteva più lavorare così a lungo e avrebbe voluto fare solo otto puntate, idea irrealizzabile e non in linea con il progetto.