Albano Carrisi, la confessione sul brutto male: ecco come l’ha scoperto

Albano Carrisi e il racconto sul brutto male che gli ha cambiato la vita, preoccupando i fan: ecco cosa ha dichiarato

Dalla voce straordinaria e dal talento indiscusso, rappresenta ancora oggi una delle punte di diamante più preziose di cui gode il panorama artistico e musicale italiano: stiamo parlando di Albano Carrisi. Nel corso della sua carriera, ha regalato successi strepitosi alla musica italiana anche in collaborazione con la sua prima moglie Romina Power, facendo sognare i fan con la loro storia d’amore. Insieme hanno sfornato successi internazionali come Ci sarà, Felicità e Nostalgia Canaglia.

 

albano sorride
curiosità (foto web)

L’uomo, originario della Puglia, precisamente di Cellino San Marco, sin da piccolo ha maturato la passione per la musica e per il canto regalando momenti canori al pubblico della sua città. Giovanissimo, decide di trasferirsi in cerca di fortuna a Milano, dove comincia a lavorare presso il ristorante Il Dollaro; proprio lì, farà la conoscenza di Pino Massara che lo inviterà a sottoporsi ad un provino nella sua casa discografica Celentano-Massara.

Nel 1967 nasce il suo primo successo Nel Sole, e visto il tanto successo, viene fatto un musicarello dall’omonimo titolo, dove vede come protagonista per la prima volta la bellissima Romina Power. I due intraprenderanno una storia d’amore fatta di tanta passione e affetto, nonostante i numerosi ostacoli e opposizioni delle rispettive famiglie. Insieme hanno collaborato artisticamente in numerosi successi che hanno fatto la storia della musica italiana come Ci sarà, Felicità, Nostalgia Canaglia emozionando particolarmente il pubblico.

Uno dei personaggi che scoprì quasi per primo il talento di Albano fu proprio il maestro Pippo Baudo che spiegò in un’intervista il suo primo incontro con il giovanissimo cantante: “Stavo cenando al Dollaro, un ristorante milanese che costava 660 lire, l’equivalente di un dollaro appunto. Invece degli spaghetti, il cameriere portò una chitarra e cominciò a cantare. “Che voce!” pensai. Era Al Bano. Di giorno lavorava alla Breda, la sera ai tavoli. Gli dissi di venire in Rai il mattino dopo”. 

Nonostante una carriera costellata di successi, il cantante ha deciso di raccontare in un’intervista il dramma che ha vissuto.

Il dramma vissuto da Albano Carrisi

albano serio rosso
dramma (foto web)

Albano Carrisi, ai microfoni dell’editoriale Oggi ha fatto una confessione che ha lasciato i fan senza parole, circa l’operazione alla prostata fatta da poco raccontando alcuni dettagli della vicenda che lo ha colpito.

Egli ha rivelato: “Non ho detto niente a nessuno, ora che è fatta posso anche raccontare. Mi avevano diagnosticato un tumore. Pensa, mia madre non sa ancora nulla, né del tumore né dell’operazione. Appena mi dimetteranno, tra quattro o cinque giorni, torno a Cellino e le racconto tutto”. 

Il giornalista ha chiesto al cantante come avesse scoperto la malattia ed egli ha confessato: “Il merito è di un mio amico, Valentino. Ci conosciamo dalla fine del 1962, lui faceva il cuoco nel ristorante in cui io facevo il cameriere. Le nostre strade si sono divise, io sono diventato un cantante e lui ha fatto carriera in Polizia, è entrato nell’Antimafia. Quando fu di mia figlia (Ylenia, scomparsa misteriosamente a New Orleans nel 1993) era nella squadra che seguì il caso dall’Italia. Si vede che le nostre vite ogni tanto si devono incrociare. Dopo tanto tempo, l’ho incontrato e mi ha raccontato la sua disavventura con il tumore alla prostata. La diagnosi l’avevano fatta tardi, la situazione era molto compromessa, e allora mi ha consigliato, come fossi un fratello, di fare un controllo. Fortuna che gli ho dato retta“.

Il Professor Rigatti, responsabile del dipartimento di Urologia del San Raffaele, ha rivelato che l’intervento è andato bene e pian piano Albano si rimetterà. Il cantante ha consigliato ai suoi fan di fare prevenzione e di non sottovalutarla poiché molto importante.