Lorella Cuccarini, la malattia scoperta per caso: la carriera a rischio

Lorella Cuccarini è da anni sul piccolo schermo, ma si scoprono sempre cose nuove su di lei. La paura incessante per la malattia 

 

Lorella Cuccarini è di sicuro una delle showgirl più apprezzate in tutt’Italia. Purtroppo però in passato la donna ha vissuto dei momenti talmente difficili, al punto da veder messa a rischio la sua carriera. Un campanello d’allarme che qualcosa non andasse per il verso giusto nel corpo di Lorella Cuccarini, era stato già avvertito la sera prima del doppio spettacolo. La notte non è riuscita a dormire bene.

lorella cuccarini malattia scoperta per caso

Appena sveglia Lorella Cuccarini provò un senso di bruciore alla gola, anche se questa condizione non la preoccupa più di tanto, pensando ad un semplice colpo d’aria. Così corre ai ripari con i classici rimedi che si utilizzano per diminuire il mal di gola tra cui tè caldo, miele e zenzero.

Purtroppo le cose non migliorarono affatto. Nonostante tutto, Lorella Cuccarini decide di salire sul palco in un doppio spettacolo. Già in altre occasioni Lorella Cuccarini si era esibita in uno stato di salute poco favorevole, salendo sul palco addirittura con 39 di febbre. In quell’occasione però le cose sembravano essere davvero molto gravi, al punto che termina il primo spettacolo con grande fatica.

Il periodo buio di Lorella Cuccarini

lorella cuccarini malattia scoperta per caso

E così, veniamo a conoscenza di una Lorella Cuccarini che credeva di essersi beccata un’influenza, o nel peggiore dei casi, una faringite. Così prende una Tachipirina insieme ad una tisana e, dopo essersi data una sistematina, torna sul palco per la seconda esibizione. Lo spettacolo del sabato sera però fu molto più difficile di quanto la showgirl aveva immaginato.

Cerca in ogni modo di restare concentrata e di portare a termine ciò che aveva iniziato. In seguito però si rende conto che non avrebbe potuto continuare in questo modo e che sarebbe stata costretta ad annullare alcune date. La sera decide di mettersi a letto sperando che il mattino successivo la sua voce, che ormai stava sparendo, tornasse quella di prima.

Purtroppo al risveglia e la situazione era peggiorata notevolmente. Era diventata totalmente afona, e questo possiamo venirlo a sapere grazie a oksalute. Visto che ormai non sarebbe potuta salire sul palco in nessun modo, dopo aver cancellato la data di domenica pomeriggio, prende la macchina e decide di recarsi a Roma per farsi visitare dal suo medico di fiducia. La prima cosa che il dottore le chiede è se soffrisse di problemi di reflusso.

Per Lorella Cuccarini questa era una domanda del tutto fuori luogo in quanto il suo problema era legato alla gola e non allo stomaco. Invece la diagnosi fatta dal medico era corretta in quanto, a seguito di una gastroscopia, la donna scoprì che a causa di reflussi gastrici l’esofago era ormai stato lacerato dalle piaghe. Provocando delle conseguenze anche alla gola e alle corde vocali, che si erano irritati a causa degli acidi dello stomaco che erano risaliti.

Dopo diversi accertamenti Lorella scoprì di soffrire di reflusso gastroesofageo gassoso. È questa una patologia che non si era mostrata con nessun sintomo. Ed è proprio per tale motivo che, la situazione, era diventata talmente grave al punto da danneggiarle la voce. Fortunatamente c’era una cura a questa sua patologia, assumere due pastiglie al giorno insieme ad un gel per un periodo pari a 90 giorni.

Lorella Cuccarini non si lascia abbattere dalla situazione al punto da tornare immediatamente sul palco, iniziando a cantare in playback anche perché la sua voce non era ancora tornata del tutto. Dopo un anno il problema è dimenticato del tutto. Lo spavento per Lorella Cuccarini è stato veramente pressante, credendo di aver concluso per sempre la sua carriera.

Oggi la donna porta avanti una cura preventiva, insieme al voler prendersi più cura di sé stessa. Sceglie così di seguire il consiglio del medico, allontanando lo stress e la vita troppo frenetica eliminando anche dalla sua dieta tutti quei cibi capaci di peggiorare la sua patologia.

Da quel momento in poi evita di mangiare cibi piccanti, pomodori e cioccolato. Fa un’eccezione alla regola per il caffè.