Tumore, il nuovo studio cambia tutto: ecco cosa lo causa | Saperlo può salvarvi la vita

Il nuovo studio che cambia tutto per quanto riguarda la malattia del secolo, il tumore: ecco cosa lo causa

Una delle malattie che purtroppo ai nostri giorni non è ancora stata in grado di essere “abbattuta” completamente nonostante la tecnologia avanzata è il tumore. In molti non sanno che questo termine richiama “una massa di tessuto che cresce in eccesso ed in modo scoordinato rispetto ai tessuti normali, e che persiste in questo stato dopo la cessazione degli stimoli che hanno indotto il processo”, come chiarisce la definizione dell’oncologo  Rupert Allan Willis.

 

tumore
curiosità sulla malattia (foto web)

Il termine tumore è stato coniato sulla base dell’aspetto macroscopico della maggior parte delle neoplasie, che letteralmente significa “nuova formazione” e prende in esempio più che il contenuto esterno della massa,  il contenuto cellulare della stessa, costituito da cellule di “nuova formazione”. Purtroppo le neoplasie rappresentano la principale causa di decesso nel mondo, dopo le malattie cardiovascolari.

I tassi di sviluppo delle neoplasie, sono aumentati generalmente per via del livello di invecchiamento generale della popolazione e di modifiche allo stile di vita. Il fattore di rischio comune a questa malattia è la vecchiaia, anche se può avvenire anche prima, giovanissimi.

Le cause possono derivare dall’alimentazione scorretta, l’inattività fisica e l’obesità che possono causare il 30-35% dei decessi per tumore. L’inattività fisica è ritenuta una causa molto importante per lo sviluppo del tumore, non solo attraverso gli effetti negativi sul peso ma anche quelli sul sistema immunitario e su quello endocrino. Inoltre, la malattia può derivare anche dalle malattie infettive. infatti, la percentuale varia dal 10 al 25%.

Di recente, non solo il fumo e la scorretta alimentazione possono causare il tumore. Una ricerca ha attribuito nuove cause sorprendendo anche la scienza.

Nuove cause di sviluppo del tumore: la ricerca che sorprende

tumore
nuove cause (foto web)

Alcuni esperti hanno trovato delle vere e proprie “firme digitali” o meglio definire indizi per attribuire a nuove cause di sviluppo del cancro. Una scoperta importante è stata quella di abbinare trattamenti e farmaci specifici alla scoperta del tumore da parte dei medici.

Durante la ricerca condotta dall’esperta Serena Nik-Zainal, professoressa di medicina genomica e bioinformatica all’Università di Cambridge, gli studiosi hanno riscontrato che ci sono ulteriori cause della malattia che non sono state del tutto comprese.

Analizzando il il corredo genetico completo o le sequenze dell’intero genoma (WGS) di oltre 12.000 pazienti affetti da cancro del SSN, sono arrivati ad una mera conclusione: “Il motivo per cui è importante identificare le firme mutazionali è perché sono come le impronte digitali sulla scena del crimine: aiutano a individuare i colpevoli del cancro. Alcune firme mutazionali hanno implicazioni cliniche o terapeutiche: possono evidenziare anomalie che possono essere prese di mira con farmaci specifici o possono indicare un potenziale ‘tallone d’Achille’ nei singoli tumori”.

Un altro medico soddisfatto del risultato è  Andrea Degasperi, che ha confermato il risultato ottenuto affermando: “il sequenziamento dell’intero genoma ci fornisce un quadro completo di tutte le mutazioni che hanno contribuito al cancro di ogni persona”.