Mal di testa, state molto attenti ai sintomi: se avete questi correte in pronto soccorso

Un mal di testa può anche essere preoccupante. Come capirlo? Ci sono determinati sintomi, e questi sono sicuramente da controllare 

 

In caso di emergenza la prima cosa che oggi siamo abituati a fare è quello di chiamare immediatamente il 118. Dall’altra parte del telefono ci risponderà il Pronto Soccorso, una struttura sanitaria il cui compito è quello di aiutare chiunque sia in stato di dolore o pericolo.

Mal di testa sintomi allarmanti

Recarsi al Pronto Soccorso è un qualcosa che deve essere fatto soltanto in casi di estrema necessità. Infatti, intasare la sala di attesa del 118, potrebbe essere un ostacolo per coloro che soffrono di una grave patologia e che hanno bisogno di cure immediate. Inoltre è molto importante sapere che, la precedenza, viene data ai pazienti con sintomi o situazioni più gravi. Mentre, per altri, i tempi di attesa sono abbastanza lunghi.

È questo un luogo poco adatto ai bambini, che rischiano addirittura di contrarre delle malattie contagiose. Ed è per questo motivo che è importante utilizzare il pronto soccorso con ponderazione, scegliendo di prendere questa soluzione proprio come ultima spiaggia. Infatti, prima di mettersi in auto e recarsi in ospedale, è importante chiedere aiuto ai pediatri, alla guardia medica o al dottore di turno.

I sintomi di un mal di testa preoccupante nel bambino

Mal di testa sintomi allarmanti

Prima di andare nella sala d’attesa del Pronto Soccorso, è necessario fermarsi presso l’accettazione. Luogo in cui, dopo che gli infermieri si saranno accertati della condizione del paziente, assegneranno un codice che potrà essere di 4 colori diversi.

Codice rosso assegnato per situazioni critiche, codice giallo in situazioni che potrebbero indicare la presenza di un paziente in pericolo di vita, codice verde paziente poco critico, codice bianco non urgente. Ci sono situazioni in cui però andare al pronto soccorso sembra essere l’unica soluzione. Quando ad esempio si soffre di un forte mal di testa. Ma in quali casi è consigliabile recarsi al pronto soccorso?

Nel momento in cui un bambino inizia a soffrire di mal di testa, nel momento in cui è in atto un’infezione. Inoltre, recarsi presso questa struttura anche quando il piccolo soffre di dolore alla testa dopo la lettura, dopo lo studio o altre attività più o meno simili.

Anche quando il bambino inizia a comportarsi improvvisamente in modo violento e a vedere questa situazione peggiorare sempre di più. Oppure quando non riesce a dormire molto bene, e al mattino si sveglia con un forte dolore alla testa.

Altri campanelli d’allarme sono la presenza di vomito, febbre, cambiamenti psichici o comportamento diverso dal solito insieme a rendimento scolastico in peggioramento. Non sono da sottovalutare altri sintomi neurologici tra cui disturbi della vista, disturbi dell’equilibrio, crisi convulsive. Nel caso di bambini che hanno un età inferiore ai 3 anni, aumento della circonferenza cranica.

Quindi, nel momento in cui il bambino soffra di uno o più sintomi appena descritti, l’unica soluzione è quella di recarsi immediatamente al pronto soccorso. Così che il piccolo possa ricevere tutte le cure del caso.