Grande Fratello, la confessione sulla brutale aggressione: “In ospedale in codice rosso” | Il corpo ricoperto di sangue

Il racconto di una grande protagonista del Grande Fratello ha gelato il sangue di tutti i suoi fans. Ecco le drammatiche parole

Una manciata di ore fa, un volto conosciuto dal pubblico del Grande Fratello ha deciso di rivelare quello che è a tutti gli effetti un dramma devastante. Il suo nome corrisponde a quello di Francesca De André, nipote del celebre cantautore italiano Fabrizio De André, il quale è venuto a mancare nel gennaio del 1999.

 

Francesca De André (Websource)

La ragazza, la quale ha preso parte alle riprese della sedicesima edizione del seguitissimo reality show targato Mediaset, ha ripercorso una triste vicenda che l’ha vista, suo malgrado, protagonista. Francesca ne ha parlato durante il corso di una recente intervista concessa al settimanale diretto da Alfonso Signorini “Chi”.

Sulle pagine dell’appena citata rivista, l’ex gieffina si è lasciata andare ad un lungo sfogo in cui ha confessato di essere in pessime condizioni sia fisiche che mentali a causa delle pesanti violenze subite dal suo fidanzato.

Francesca De André, il tragico racconto dell’ex gieffina

La situazione descritta dalla De André è di una gravità enorme, come testimoniano le parole da lei rilasciate: “Circa due settimane fa, dopo la sua ultima fase ‘Off’ in cui mi ha colpito, picchiato anche mentre ero a terra incosciente. Non appena ho ripreso i sensi, la mia vicina di casa, che aveva sentito le urla, mi ha salvato: mi ha portato da lei e, spaventata, ha chiamato Carabinieri e ambulanza”.

Per diverso tempo Francesca non ha denunciato l’uomo, in quanto quest’ultimo aveva già alcuni problemi con la legge. Per questo motivo, la trentaduenne si sarebbe sentita in qualche maniera in colpa se fosse stata proprio lei a farlo finire in carcere. Inoltre, l’ex gieffina ha cercato fino all’ultimo momento di far emergere il lato positivo del fidanzato, ma purtroppo le cose non sono andate affatto così.

Francesca De André (Websource)

“Non volevo denunciare, ma questa volta, l’ultima volta, la denuncia era d’ufficio poiché è stato colto in flagranza di reato. Poi lo hanno preso e io sono finita in ospedale in codice rosso”, ha rivelato la nipote dello storico cantautore italiano che, purtroppo, ha vissuto le pene dell’inferno.

Per fortuna è stata proprio la vicina a salvarla, dato che la De André si trovava in condizioni pressoché disperate: “Ero a terra, il sangue usciva da ogni parte del mio corpo”. Con il passare del tempo Francesca sta cercando di rimettere insieme i pezzi della sua vita, anche se superare uno strazio del genere sarà senz’altro difficilissimo per la giovane vittima di gravi violenze.