Raoul Bova, per i fan è un colpo al cuore: la fine era inevitabile | Ecco cosa è successo

Per i tanti sostenitori del celebre attore italiano è stato un colpo al cuore. Purtroppo tuttavia, la fine era inevitabile. Ecco i dettagli

Nel corso delle ultime settimane, Bova è stato sicuramente tra i personaggi famosi più chiacchierati in assoluto. Fino a poche ore fa infatti, l’attore è stato protagonista sia in Rai che in Mediaset, dove ha partecipato alle riprese di un paio di differenti serie tv. Tuttavia, i risultati riscontrati dalle due fiction sono completamente differenti.

 

Raoul Bova (Websource)

Per quel che riguarda la serie in onda sulle frequenze della tv di Stato si può parlare di un successo strepitoso. Egli ha raccolto il testimone lasciato da Terence Hill diventando in tal modo il protagonista di “Don Matteo”. La tredicesima stagione, nonostante l’addio dello storico interprete, ha fatto registrare uno share elevatissimo. Questo testimonia sia la fedeltà del pubblico che, soprattutto, la bontà del lavoro svolto da Raoul.

L’attore è entrato in punta di piedi all’interno di una delle fiction maggiormente seguite dal pubblico italiano. Con grande umiltà e spirito di sacrificio si è adattato perfettamente allo stile della serie, facendo il massimo per sopperire all’assenza del suo celebre collega. Dall’altro lato però, ossia sulle reti del Biscione, i numeri riscossi in riferimento agli ascolti televisivi sono di tutt’altro genere. Dopo un’ottima partenza, la recente puntata di “Giustizia per tutti” non è stata molto seguita, forse anche per la concomitanza della finale di Uefa Conference League disputata dalla squadra di calcio della Roma che ha attirato l’attenzione della gran parte dei telespettatori.

Raoul Bova, la fine è arrivata inesorabilmente

Proprio nella giornata di ieri, quella che al momento è la serie tv più vista dagli italiani ha visto la fine della tredicesima stagione. I milioni di fans dell’attore saranno senz’altro dispiaciuti per il fatto di non poter più assistere all’interpretazione di “Don Massimo” da parte di Bova quantomeno fino al prossimo anno.

Raoul Bova (Websource)

Considerando lo share infatti, siamo quasi certi che nell’anno venturo ci siano ottime probabilità che venga trasmessa una nuova stagione. Inizialmente c’era un po’ di titubanza causata dall’addio di Terence Hill, ma il cinquantenne romano ha stupito tutti, compresi i più scettici.

Nel frattempo però, l’interprete di “Don Massimo” si augura che anche l’altra serie che sta andando in onda in queste settimane si risollevi rispetto alla recente puntata di mercoledì scorso. In questo caso si potrebbe parlare di annata da incorniciare per Raoul, il quale è ormai da tempo una garanzia di successo per i registi.