Amici, l’inaspettata tragedia: si parla di omicidio

Sono emersi nuovi dettagli sulla tragedia che meno di un anno fa si è abbattuta sul talent show di Amici. Ecco l’agghiacciante retroscena

Nello scorso mese di giugno è avvenuto uno dei drammi più dolorosi che hanno colpito negli ultimi anni il mondo dello spettacolo. La tragica scomparsa di Michele Merlo ha sconvolto tutti i fans di Amici così come tutte le persone che maggiormente volevano bene al ragazzo.

 

Michele Merlo (Websource)

Di recente è tornato a parlare della morte di Mike Bird (suo nome d’arte) il padre, il quale è stato invitato da Silvia Toffanin all’interno del suo salotto televisivo di “Verissimo”. L’uomo, il cui nome corrisponde a quello di Domenico, si è sfogato durante le riprese del seguitissimo talk show di Canale 5.

“Per salvarlo bastava un esame del sangue. Ma non ce l’ho con l’errore umano, bensì con un sistema che non funziona”, queste le parole del genitore di Michele riportate anche da Vanity Fair, proseguite poi con una ulteriore riflessione da parte sua: “Non mi aspetto nulla dalla giustizia e non condanno l’errore umano, anche se mi ha devastato la vita. Il mio medico di base è rimasto lo stesso”.

Michele Merlo, spunta l’ombra dell’omicidio colposo

Il giovane artista aveva accusato un brutto malore già alcuni giorni prima del ricovero che, purtroppo, è risultato vano. Su piudonna.it sono riportate le frasi del genitore a seguito della prima visita a cui si è sottoposto: “Mercoledì pomeriggio mio figlio è stato all’ospedale di Cittadella e, come ci ha poi raccontato, c’era praticamente solo lui, di paziente. Eppure, il medico che lo ha accolto gli avrebbe intimato di ‘non intasare gli ospedali per un mal di gola e due placche’. Invece mio figlio oltre a placche, febbre e mal di gola, aveva un terribile mal di testa, sangue al naso ed ematomi sul corpo”.

Michele Merlo (Websource)

Quando Michele è giunto, pochi giorni dopo, all’Ospedale di Bologna invece, le sue condizioni erano ormai diventate gravissime. Per questo motivo i medici non risultano colpevoli in nessuna maniera, al contrario di quelli che l’avevano rimandato a casa in precedenza.

Le indagini per omicidio colposo sarebbero ancora in corso, al fine di individuare eventuali colpevoli di cui al momento non ci sono però nomi. Ormai è passato poco meno di un anno dalla tragedia che ha distrutto il mondo di Amici e della musica italiana in generale, ma siamo certi che nel prossimo futuro ci possano essere ulteriori sviluppi sulla triste vicenda.