Gerry Scotti, la rivelazione che crea rabbia e dispiacere: “Non arriva a fine mese”

Gerry Scotti, conduttore tra i più amati della tv, si è lasciato andare ad uno sfogo in merito ad una situazione davvero spiacevole

Per la coppia composta da Gerry Scotti e da Michelle Hunziker manca sempre meno alla fine del loro impegno alla guida di “Striscia la notizia”. La puntata conclusiva dello storico tg satirico di Canale 5 è prevista per la data di venerdì 10 giugno. Questo perché, come ogni anno, il programma di Antonio Ricci si appresta alla tradizionale pausa estiva, prima di ripartire con le riprese verso l’inizio della prossima stagione.

 

Gerry Scotti (Websource)

Per il momento, ancora non sono stati resi noti i nomi dei due presentatori che apriranno il sipario in occasione della nuova edizione di “Striscia”. Ovviamente i favoriti sono quelli che hanno condotto per maggior tempo la trasmissione, come ad esempio il duo formato da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti oppure la coppia, risultata molto apprezzata, composta da Alessandro Siani e Vanessa Incontrada.

In attesa di scoprire dettagli in più, cosa per cui dovremo attendere probabilmente alcune settimane, i telespettatori si stanno godendo questi ultimi appuntamenti in compagnia della splendida conduttrice elvetica e del suo famoso collega Gerry.

Gerry Scotti, la rabbia del noto presentatore lombardo

Il conduttore di Miradolo Terme è un uomo molto attento ai temi sociali. Poco più di un anno fa, l’Italia si trovava nel pieno della pandemia di Covid 19. Il sistema sanitario è stato messo letteralmente in ginocchio dalla grave situazione. Tuttavia, al tempo stesso si è registrata una crisi di governo che di certo ha reso ancor più complicato da gestire un momento già difficile e delicato di per sé.

Gerry Scotti (Websource)

In occasione di un’intervista da lui rilasciata all’epoca sulle frequenze radiofoniche di RTL 102.5, lo Zio Gerry si è sfogato lasciando trapelare tutto il suo dispiacere: “Questa mattina come tutte le mattine mi sono guardato un po’ di telegiornali su varie reti e mi faccio un’idea: che i partiti politici passino il tempo, sotto Natale, con tutte queste difficoltà a litigare e a parlare di rimpasti lo trovo disarmante”, ha affermato il conduttore televisivo, per poi aggiungere: “Di fronte alla situazione di tanta gente che ha il problema di arrivare a fine mese”.

Ormai sono passati diversi mesi dall’intervista di Scotti, ma ciò nonostante la situazione economica non è migliorata. Piuttosto, con l’insorgere della guerra in Ucraina, il momento è diventato ancor più complicato, con i cittadini che attualmente sono costretti ad affrontare anche un sensibile rincaro dei costi energetici.