Da bambino grande amante dell’elettronica oggi re della musica: ecco chi è

Da bambino era un’amante dell’elettronica, oggi con i suoi occhi blu ha conquistato la musica italiana: ecco di chi parliamo

Molti curiosi sono sempre affascinati da come potevano essere i personaggi famosi da bambini, che aspetto potevano avere quando erano davvero molto piccoli. E’ difficile sempre identificare la loro vita prima dell’importante carriera raggiunta ma si può indovinare di chi si tratta. Per gli amanti della musica non sarà difficile riconoscere chi è i bimbo raffigurato in foto. All’epoca era davvero molto piccolo, oggi invece ha calcato i palchi più importanti divenendo uno dei volti più significativi della musica italiana.

 

bimbo
curiosità (foto web)

E’ molto facile indovinare ma bisogna essere attenti a captare le informazioni che noi stessi vi daremo. Nel corso della sua infanzia, il bimbo in foto trascorre la sua vita in una cascina ad Astino, quartiere periferico di Bergamo, ereditando dalla madre la passione per la musica classica. Il nonno, invece, è compositore e direttore di coro; il primo approccio con la musica avviene a soli quattro anni quando, a orecchio, comincia a suonare un’armonica a bocca a cui seguono lo studio della fisarmonica a otto anni e del pianoforte a dieci.

All’età di undici anni, invece, comincerà a scrivere i primi brani e questa passione lo porterà a far parte di numerosi complessi musicali nella seconda metà degli anni cinquanta e negli anni Sessanta.

Divenendo un po’ più grande vede la luce nel mondo musicale nel 1958, il suo esordio con la band chiamata I Monelli. Con il complesso, si esibisce  nelle balere della provincia e dopo una lunga gavetta si esibisce al Grand Hotel di Rimini. Un incontro significativo cambierà per sempre la sua carriera: l’incontro con  Paolo Bacilieri, cantante e gestore de “La Stalla”, che visto il talento propone l’ingaggio della durata di venti giorni nel locale. Grazie a questa esperienza l’uomo otterrà numerosi consensi da parte del pubblico.

Chi è il bambino in foto?

Dopo l’incontro sopra citato, l’uomo comincia a girare l’Italia  fin quando una sera allo “Sporting Club” di Bologna, agli inizi del 1966, l’orchestra Pierfilippi suona in anticipo il concerto dei Pooh, in quel momento erano ancora in formazione. Al termine dell’esibizione all’uomo viene proposto di entrare nella band che lo accompagnerà per gran parte della sua carriera musicale. Stiamo parlando di lui, Roby Facchinetti, cantautore e tastierista della band. 

roby bello
eccolo qui (foto web)

Stiamo parlando di lui, uno dei più grandi della band che ha segnato la musica italiana degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta. Tra i brani più famosi possiamo citare La donna del mio amico, Per te qualcosa ancora, Pierre, Ci penserò domani, Cercami e Linda.

La band si è ufficialmente sciolta nel 2016 ma insieme il gruppo ha collezionato successi intramontabili che rimarranno per sempre nel cuore degli italiani.