Leonardo Pieraccioni, il lutto improvviso che l’ha devastato: “Saremo sempre insieme…”

Il noto attore e regista nostrano ha ricordato una persona scomparsa in queste ore attraverso un messaggio toccante

Il cinquantasettenne fiorentino è tornato proprio quest’anno sul grande schermo. Lo ha fatto con una nuova pellicola da lui diretta intitolata “Il sesso degli angeli”, visibile nelle sale a partire dalla seconda metà del mese di aprile. All’interno del film egli riveste il ruolo del protagonista. Il personaggio da lui interpretato, chiamato “Don Simone”, è un prete toscano che purtroppo si trova in difficoltà a causa dei danni riportati dalla sua parrocchia a causa delle infiltrazioni dell’acqua.

 

Leonardo Pieraccioni (Websource)

Per sua immensa fortuna, uno zio ricco gli ha lasciato d’un tratto una grande eredità, ovvero un’attività situata in Svizzera. Il lato comico della vicenda sta nel fatto che, una volta arrivato in terra elvetica, “Don Simone” viene a conoscenza che tale attività non è altro che una specie di bordello.

Pieraccioni, nel corso di un’intervista rilasciata a Vanity Fair, ha svelato come è nata l’ispirazione per il suo personaggio: “Mi sono ispirato a quei preti di frontiera, quelli che quando si mettono l’abito della messa sotto hanno una maglietta nera con la chitarra elettrica. Nella mia vita ne ho incontrati diversi di preti così, all’oratorio che frequentavo da ragazzino. Mi sarebbe piaciuto che all’oratorio ci passasse del tempo anche mia figlia Martina. Ma in 11 anni c’è andata solo due, tre volte, ha giocato a calcetto balilla, a pallavolo, ma alla fine con le sue amiche si danno appuntamento in chat”.

Leonardo Pieraccioni, il triste messaggio dopo il lutto

Appena poche ore fa, il regista ha pubblicato una storia sul suo account verificato di Instagram all’interno della quale ha ricordato una persona tragicamente scomparsa ieri sera. Si tratta di Roberto Brunetti, un attore romano conosciuto come “Er Patata”, con il quale Leonardo ha collaborato nel suo film “Fuochi d’artificio” nel 1997.

Pieraccioni ha inserito nelle sue storie di Instagram un video di uno spezzone dell’appena citata pellicola. A questo ha aggiunto una frase in omaggio al suo collega: “Ciao Patata. Ci eravamo persi di vista ma saremo sempre insieme in questo film spensierato”.

Leonardo Pieraccioni (Instagram Stories)

Roberto Brunetti è deceduto nella data di ieri, venerdì 3 giugno. È stato ritrovato all’interno del suo appartamento di Roma senza vita. All’ingresso delle forze dell’ordine il suo corpo giaceva supino sul letto, senza alcun segno di violenza. Morto improvvisamente all’età di cinquantacinque anni, le indagini sono state già avviate dagli agenti. Nella sua casa sono state ritrovate alcune sostanze stupefacenti, ma prima dell’autopsia è impossibile ipotizzare le effettive cause della morte.