Fabrizio Corona, il verdetto del giudice è devastante: dovrà tornare lì

Fabrizio Corona ha vissuto un vero incubo. Per lui la situazione è decisamente delicata, il verdetto del giudice non lascia scampo 

 

Uno dei personaggi di cui si parla molto spesso nelle varie riviste di cronaca rosa è proprio lui, Fabrizio Corona. In molti lo conoscono come l’ex re dei paparazzi, un uomo che ha avuto un trascorso amoroso molto movimentato. E che ha fatto molto chiacchierare di sé, proprio per i problemi che ha avuto e che ha con la giustizia.

Fabrizio Corona verdetto devastante del giudice

Una situazione che si è complicata ancora di più in quanto, come leggiamo su primoarticolo, nei giorni passati Corona ha ricevuto una terribile notizia dal tribunale. Un qualcosa che lo ha decisamente destabilizzato. Vediamo insieme cosa Fabrizio Corona dovrà affrontare ancora una volta.

Era il 1974 l’anno in cui Fabrizio Corona nasce a Catania. Proveniente da una famiglia di giornalisti, Fabrizio cresce avendo nel suo DNA proprio questa passione. Ricordiamo infatti che il padre, Vittorio Corona, per anni ha ricoperto il ruolo di capocronista ne il Giornale di Sicilia. Mentre il nonno, Puccio Corona, per anni è stato telecronista e collaboratore sia del Tg1 che del Tg2.

Per Fabrizio Corona è un vero dramma

Fabrizio Corona verdetto devastante del giudice

Un mestiere di famiglia quindi quello del giornalismo, un qualcosa che ha spinto Fabrizio Corona a scegliere questa strada. Nonostante ciò, egli decide di seguire un percorso diverso dedicando il suo lavoro al mondo del gossip. Il tutto ebbe inizio nel 1998, anno in cui conobbe Lele Mora, un uomo con il quale iniziò una lunga collaborazione lavorativa. Fondando l’azienda corona’s.

Si tratta però di un progetto che dura fino al 2008. da quel momento in poi, Fabrizio Corona, opta per una strada alternativa trasformandosi in un vero e proprio re dei paparazzi. Egli infatti riusciva ad essere informato, sempre, di qualsiasi avvenimento e riuscire ad informare gli appassionati di cronaca rosa su ogni volto noto del mondo dello spettacolo.

Le cose cambiarono drasticamente nel 2007, anno in cui Fabrizio finì in manette nel momento in cui inizio l’inchiesta vallettopoli. In quell’epoca le accuse che gravano su di lui, erano molte partendo dall’associazione a delinquere. Nel suo curriculum inoltre non sono mancate altre note, tra cui corruzione e reati tributari, diffamazione, intestazione fittizia di beni e truffe.

Una situazione che si conclude con la condanna del re dei paparazzi a 10 anni di reclusione. Fabrizio Corona trascorre soltanto alcuni anni in carcere, per avere poi la possibilità di continuare a scontare la pena agli arresti domiciliari. Una situazione inevitabile, anche perché nell’uomo stavano iniziando a comparire alcune patologie psichiatriche. Ma sappiamo che al peggio non c’è mai fine.

Infatti, nell’ultimo periodo, l’ex re dei paparazzi vede cadere sulla sua testa un’altra condanna. A causa della sua “dipendenza patologica dai guadagni” Fabrizio Corona è adesso costretto a dedicare 4 ore di tutti i venerdì all’interno di una struttura correzionale. È questa la sentenza emessa dal tribunale di Milano, in cui è possibile leggere anche che le condizioni dell’ex re dei paparazzi siano migliori rispetto a quando è iniziato il percorso. Ma non è tutto.

“Appare idoneo ai bisogni di cura per promuovere la sua riabilitazione e il superamento di importanti fragilità personali anche perché soffre di un’importante patologia psichiatrica. Ha portato avanti un lavoro introspettivo anche sulla sua dipendenza patologica dai guadagni. Una condotta conforme alle regole della civile convivenza. Divieto di usare sostanze stupefacenti o alcoliche, di frequentare pregiudicati e tossicodipendenti”.

Nel momento in cui Fabrizio Corona dovrebbe non rispettare uno di questi divieti, oppure si rifiutasse di partecipare a tale percorso di riabilitazione, potrebbe addirittura ritornare in carcere. Non avendo più così la possibilità di scontare la sua pena agli arresti domiciliari.