Manila Nazzaro, la battaglia contro il tumore: il gesto dell’ex gieffina lascia tutti senza parole

L’ex concorrente del Grande Fratello Vip si è messa in prima fila nella dura lotta contro il cancro. Scopriamo insieme il gesto di Manila

Per la bellissima Miss Italia incoronata nel 1999 quello appena trascorso è stato un anno da incorniciare, quanto meno in merito alla sua carriera televisiva. La partecipazione alle riprese della sesta edizione del Grande Fratello Vip le ha permesso di ritornare nuovamente sulla cresta dell’onda. Inoltre, le tante ore da lei trascorse all’interno della casa più spiata d’Italia hanno dato modo al pubblico italiano di conoscere anche alcune sfaccettature del suo carattere che in precedenza non erano mai venute a galla pubblicamente.

 

Manila Nazzaro (Websource)

A dispetto della sua fama infatti, Manila è una donna riservata e gelosa della sua famiglia. Ciò nonostante, la forte personalità di cui dispone è trapelata in diverse circostanze durante tutto l’arco della sua permanenza nel reality show condotto dal direttore di “Chi” Alfonso Signorini.

Quest’ultimo l’ha scelta proprio perché consapevole delle sue qualità. La Nazzaro ha ripagato la fiducia del presentatore seguendo un ottimo percorso che si è interrotto soltanto in semifinale, venendo eliminata con il trentotto per cento dei voti.

Manila Nazzaro, la dura lotta contro il cancro

Poco dopo il termine della sua esperienza al GfVip, Manila ha fatto il suo ritorno in radio dove presenta una trasmissione intitolata “W l’Italia”. Il programma è in onda sulle frequenze di RTL 102.5. Al suo fianco nella conduzione ci sono anche Valeria Graci e Charlie Gnocchi.

Soltanto un paio di giorni fa invece, l’ex Miss Italia ha pubblicato un post sulla sua pagina di Instagram. Con un grandissimo gesto, Manila si è schierata in prima linea nella lotta contro il cancro, sostenendo il nuovo progetto della Fondazione Umberto Veronesi.

Al fianco del contenuto social ha inserito alcune importanti parole: Ancora una volta scendo in campo accanto alla Fondazione Umberto Veronesi per sostenere il progetto dello “psiconcologo pediatrico”, figura essenziale per aiutare i bimbi malati di tumore e le loro famiglie nel doloroso iter della malattia. Per i bimbi scappati dalla guerra tutto questo è ancora più complicato”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manila Nazzaro (@manilanazzaro)

Dopo aver invitato a fare altrettanto i suoi followers ai quali ha lasciato il link all’interno delle Instagram Stories, la Nazzaro ha voluto spendere un ultimo pensiero nei confronti di una persona per lei speciale: “Lo dedico a te, dolce Zia Elide, che hai speso una vita ad aiutare i bimbi malati che non avevano nulla”.