‘Addio Max Giusti’, il crollo improvviso: purtroppo non c’è stato nulla da fare

Il noto conduttore romano non ha potuto far nulla davanti al crollo subito. Ma di che cosa si tratta? Andiamo a scoprirlo insieme

Mentre Giusti prosegue la sua avventura alla guida del format dei canali Rai “Boss in incognito”, qualche giorno fa è stato trasmesso sulle medesime frequenze un film in cui interpreta il ruolo del protagonista. Stiamo parlando di “Appena un minuto”, pellicola distribuita nelle sale italiane nell’ottobre del 2019.

 

Max Giusti (Websource)

Per l’occasione, Max ha condiviso un post su Instagram all’interno del quale ha rivelato di essere molto affezionato a questo film: “Stasera torna su Rai 2 un film a cui tengo molto… Un film in cui si ride, si ride senza sconti ma in maniera non banale, non scontata, senza parolacce”.

In seguito ha cercato di attirare l’attenzione dei suoi fans spiegando la ragione per cui si tratta di una pellicola assolutamente da vedere: “Ma soprattutto c’è una storia bellissima, per un fantastico stratagemma basta pigiare sul telefono e si può tornare indietro di un minuto e voi direte: “Ma che ci fai con un minuto?!”. E invece, un minuto nella vita può cambiare veramente tanto. É un film che profuma di pulito e di fresco, spero che voi possiate amarlo così come lo abbiamo amato noi quando lo abbiamo fatto”.

Max Giusti, brusco risveglio per lui

Proprio ieri sera è andata in onda la terza puntata di “Boss in incognito”. Il programma di genere reality presenta un protagonista per ogni episodio. L’imprenditore di turno si camuffa da dipendente per lavorare una settimana all’interno della propria azienda. Questo serve per permettergli di capire quali sono le cose che vanno bene e quelle invece da sistemare.

Al termine del periodo previsto, il capo della società richiama i suoi dipendenti nel suo ufficio per svelargli la verità. In tal modo questi ultimi potranno essere premiati con aumenti di stipendio, rinnovi del contratto a tempo indeterminato oppure altri bonus ancora. Il primo episodio di questa nuova stagione è andato piuttosto bene, sfiorando addirittura l’11 per cento di share.

Max Giusti (Websource)

Dopo una seconda puntata leggermente più in ombra, la terza ha subito un ulteriore crollo. Nella data di ieri, martedì 14 giugno, la trasmissione guidata da Max Giusti ha ottenuto il 7.8 per cento. Su Canale 5 è andato in onda “La scelta – The choice”, il quale ha riscosso l’11.2 per cento di ascolti. La vittoria di serata, come riportato da davidemaggio.it, è spettata tuttavia alla partita della Nazionale italiana contro la Germania, trasmessa su Rai 1 con uno share pari al 30.4 per cento.

Per il conduttore non c’è stato nulla da fare davanti agli elevatissimi ascolti che la Nazionale ha portato a casa grazie ad un match importantissimo contro gli storici avversari tedeschi. Superato questo scoglio, adesso Max può concentrarsi sul prossimo episodio, il quale si augura senz’altro che torni a far registrare uno share superiore, possibilmente all’altezza di quello della puntata inaugurale.