Pierfrancesco Favino, crollo devastante: la triste notizia di queste ore

Pierfrancesco Favino, noto attore italiano, ha ricevuto una triste notizia che non può avergli fatto piacere. Ecco i dettagli del crollo

Senza alcun dubbio parliamo di uno dei migliori attori italiani in circolazione, tanto che la sua fama è sbarcata anche oltreoceano. Dopo i primi esordi sul grande schermo arrivati verso la metà degli anni novanta, Pierfrancesco è riuscito a mettere in luce tutto il suo talento nel campo della recitazione.

 

Pierfrancesco Favino (Websource)

Una delle sue caratteristiche coincide con il fatto che è in grado di interpretare ogni genere di ruolo, partecipando sia a pellicole leggere sia a film dalla trama nettamente più seria. Nel corso della sua straordinaria carriera ha ricevuto diversi riconoscimenti in virtù della sua bravura. I tre David di Donatello da lui vinti spiccano sugli altri premi tra i quali ricordiamo anche quattro Nastri d’argento e due Globi d’oro.

Soltanto nel 2022 sono usciti nelle sale italiane due film a cui ha preso parte Favino, intitolati rispettivamente “Corro da te” e “Nostalgia”. In merito a quest’ultimo, il famoso attore ha svelato a Vanity Fair il modo in cui è ‘entrato nella sua vita’: “Sotto forma di un libro, Nostalgia di Ermanno Rea, appoggiato su un tavolino, nel retro di un bar. Chi lo appoggia è Mario Martone, e mi dice: vorrei che lo leggessi e che ne parlassimo. Mi piacerebbe che tu fossi Felice Lasco, il protagonista”.

Pierfrancesco Favino, brusco risveglio per la star del cinema

Nella serata di domenica 19 giugno è stata trasmessa sulle frequenze di Canale 5 una pellicola che vede protagonista il nostro celebre attore. Stiamo parlando di “Padrenostro”, film diretto dal regista e sceneggiatore italiano Claudio Noce che è stato distribuito nelle sale cinematografiche nel settembre del 2020.

Pierfrancesco Favino (Websource)

Favino ha interpretato il personaggio di Alfonso Le Rose. L’ispirazione proviene dalla storia dell’attentato subito nel 1976 dal vicequestore Alfonso Noce, il quale tra l’altro è il padre del regista. La messa in onda del film di genere drammatico, a dispetto della qualità dello stesso, non ha riscosso un grande successo in termini di share televisivo.

Mentre la serata è stata dominata dal Gran Premio di Formula 1 sul circuito canadese con un ottimo 15,2 per cento di share, la sopracitata pellicola è crollata anche al di sotto delle repliche di “Mina Settembre”. La serie tv che ha come protagonista Serena Rossi è stata seguita dal 13,5 per cento dei telespettatori, mentre “Padrenostro” ha incassato un mediocre 10,6 per cento. C’è da dire che quest’anno i programmi targati Mediaset hanno faticato e non poco contro le fiction Rai, fattore che sicuramente farà riflettere i vertici della Rete in vista del futuro.