Enrico Papi, il risveglio è drammatico: purtroppo non c’è stato niente da fare

Quello di Enrico Papi non deve essere stato un risveglio piacevole a causa della notizia arrivata appena poche ore fa

L’esuberante presentatore romano ha fatto il suo ritorno sulle frequenze dei canali Mediaset dopo un lungo periodo di lontananza. Come ben ricordiamo, ad un tratto la sua carriera ha subito una brusca frenata, ma con tutta la forza di volontà di cui è dotato è riuscito a risalire nuovamente sulla cresta dell’onda.

 

Enrico Papi (Websource)

Al giorno d’oggi infatti, Enrico può ritenersi soddisfatto di ciò che ha fatto. Senza mai una parola fuori posto, lo showman ha lavorato sodo per riprendersi il successo che per un periodo è mancato. Il mondo della televisione a volte può esser spietato, dato che in primo luogo vengono sempre posti i risultati ottenuti.

Non basta dunque l’affetto del pubblico e la bravura di un conduttore come garanzia totale in termini professionali, visto che i dati dello share restano comunque il dettaglio più importante da valutare. La sua esperienza alla guida di “Big Show”, programma che ha segnato il suo rientro in casa Mediaset, è stata piuttosto positiva. I telespettatori hanno infatti gradito lo spettacolo messo in scena da Papi, il quale ha unito momenti divertenti ad altri toccanti all’interno delle riprese della suddetta trasmissione.

Enrico Papi, stavolta purtroppo non ce l’ha fatta

Intervistato da “Panorama”, il noto presentatore televisivo ha spiegato in cosa consiste il format che ha guidato fino a poco tempo fa, ovvero Big Show: “Un varietà 3.0. Non c’è la star che entra in camerino, si trucca e sale sul palco. Gli ospiti sono al servizio delle storie: o sono la sorpresa vivente per uno dei protagonisti di puntata, oppure sono ‘vittime’ di una sorpresa”.

Enrico Papi (Websource)

Chiuso ormai il capitolo di “Big Show”, adesso è arrivato il momento di parlare del programma diretto da Papi andato in onda ieri sera sempre sulle frequenze di Canale 5. Stiamo parlando di “Scherzi a parte”, trasmissione di genere candid camera che i telespettatori Mediaset conoscono da diversi anni.

Purtroppo il risveglio di Enrico è stato piuttosto amaro, dato che la puntata di giovedì 23 giugno ha incassato una sonora sconfitta nella sfida dello share televisivo. Mentre “Scherzi a parte” infatti è stato seguito da un milione e ottocentomila spettatori pari al 13.7 per cento di share, la concorrenza dei canali Rai si è aggiudicata la vittoria di serata con le repliche di “Don Matteo”. La celebre serie tv è stata vista da quasi due milioni e quattrocentomila persone, cifra equivalente al 16.5 per cento di ascolti.