Maurizio Mattioli, da star del cinema all’accusa di spaccio: ecco come sta oggi

Attore comico e dalla fama incredibile, Maurizio Mattioli ha vissuto un vero incubo ad occhi aperti. Ecco cosa gli è accaduto 

 

Il cinema italiano ha accolto a braccia aperte un gran numero di attori, tra cui anche Maurizio Mattioli. Un uomo che ha preso parte ad un gran numero di produzioni ma che, per un periodo, ha dovuto rallentare a causa di un terribile episodio che lo ha visto come protagonista.

Maurizio Mattioli e il dramma vissuto

Doppiatore, attore e comico sono queste le parole con cui si può descrivere la carriera di Maurizio Mattioli. Un attore appartenente alla vecchia generazione in cui fanno parte anche Christian De Sica e Jerry Calà, un attore che tutti noi abbiamo imparato ad amare e apprezzare. Proprio per i numerosi film a cui ha preso parte.

Erano gli anni ’70 quando inizia la sua sfavillante carriera cinematografica. Anche se lo vediamo muovere i primi passi in ruoli secondari, egli riesce ugualmente a farsi conoscere. Durante la sua carriera, sono più di 90 le pellicole in cui ha dato il contributo delle produzioni dove si è sempre mostrato come il tipico “coatto” romano.

Il duro periodo di Maurizio Mattioli, dolore e sofferenza

Maurizio Mattioli e il dramma vissuto

Chi non ricorda Maurizio Mattioli nel film Tifosi, pellicola in cui egli veste i panni di un tifoso giallorosso che ha soltanto un obiettivo. Dare supporto alla sua squadra del cuore, nel momento in cui sta per giocare una partita in trasferta a Milano. Ed è proprio attraverso pellicole simili che Maurizio Mattioli è riuscito ad attirare un gran numero di consensi in tutta Italia.

Egli inoltre ha lavorato fianco a fianco con numerosi altri volti noti del mondo cinematografico tra cui Jerry calà, Christian De Sica e Massimo Boldi. Nelle numerose pellicole in cui ha lavorato egli ha interpretato il personaggio del romano di borgata. Poi per lui arriva un evento molto singolare, che è accaduto nel 1995.

Momento in cui, a seguito di una perquisizione, gli fu trovata addosso della cocaina. Situazione che porta i carabinieri ad arrestarlo. In poche parole, Maurizio Mattioli fu costretto a trascorrere 30 giorni all’interno del carcere di Poggioreale a Napoli. In molti hanno sperato che, questo episodio, potesse essere lasciato da parte. Così che egli potesse continuare tranquillamente con la sua carriera. Fortunatamente è proprio così che è andata.

Infatti, dall’anno dell’arresto in poi egli ha preso parte ad un gran numero di film. Un lavoro che lo ha portato ancora ad oggi ad essere uno degli attori più ricercati e conosciuti, anche dalle ultime generazioni.