Sergio Castellitto, avete mai visto suo figlio Pietro? Uguale al padre, ha interpretato un ruolo importante

Pietro Castellitto, è il figlio di Sergio Castellitto, molto conosciuto nel mondo dello spettacolo. Soprattutto per un ruolo molto particolare  

 

Di sicuro in molti hanno visto sul piccolo schermo il figlio di Sergio Castellitto, il talentuoso Pietro. È colui che ha scelto di seguire le orme del padre, e di portare avanti una carriera nella sua stessa professione.

Sergio Castellitto ha un figlio di nome Pietro molto famoso

Oggi il nome di Sergio Castellitto è noto a chiunque, anche se non tutti conoscono il figlio Pietro. Un attore che, poco alla volta, si sta facendo spazio nel vasto mondo dello spettacolo. Nell’ultimo periodo ha interpretato un ruolo molto importante, che lo ha portato a farsi conoscere da una gran parte del pubblico italiano.

Il suo infatti è stato un personaggio molto seguito in cui ha interpretato un calciatore che ha fatto la storia della RomaPietro Castellitto ha seguito una preparazione in filosofia, una strada che ha scelto di percorrere in campo universitario e in cui si è persino laureato.

Il figlio di Sergio Castellitto, Pietro, ha interpretato proprio lui

Sergio Castellitto ha un figlio di nome Pietro molto famoso

Muove i suoi primi passi nel mondo cinematografico fin da quando era bambino, lavorando in film come La bellezza del somaro, Non ti muovere e Venuto il mondo. L’ultimo film in cui lo abbiamo visto al lavoro è stato la profezia dell’armadillo, un lavoro messo in piedi dal regista Emanuele Scaringi. Il figlio di Sergio Castellitto inoltre ha partecipato anche ad un’altra produzione sul piccolo schermo, un lavoro che l’ha portato ad ottenere un grandissimo successo.

Ma di cosa si tratta? Pietro Castellitto ha vestito i panni di una delle figure più importanti nel calcio della Roma. Ovvero quella di Francesco Totti. Egli infatti ha preso parte a questa produzione lavorando insieme al padre, Sergio Castellitto, un uomo che ha ricoperto il ruolo di regista. Insieme a loro non è mancata la presenza di Margaret Mazzantini, una talentuosa scrittrice che ha reso l’intera produzione ancora molto più interessante.

Di sicuro non deve essere stato semplice trovare un attore adatto ad interpretare un ruolo così importante, un ragazzo che sia riuscito a calarsi perfettamente nei panni di Er Pupone e di trasmettere tutta l’essenza che questo personaggio è riuscito a dare nel corso degli anni. Di sicuro per Pietro Castellitto è stato un vero onore, anche perché egli è un grandissimo tifoso della Roma. Una squadra che segue da anni, e che ama profondamente.

Ma se la scelta è ricaduta su di lui, molto probabilmente il merito va anche al fatto che l’attore somiglia molto nei tratti al marito di Ilary Blasi. Infatti, se si mettono a confronto una foto di Totti con quella di Castellitto, è possibile notare che i due hanno la stessa espressione e lo stesso sguardo. E così Pietro è riuscito a farsi conoscere da molti.

Proprio ricordando il ruolo dell’ex capitano della Roma, all’interno di una fiction composta da diversi episodi della durata di 50 minuti l’uno. È stato questo un lavoro iniziato durante i primi mesi del 2020. A differenza di quanto molti credono, la fiction dedicata a Francesco Totti è totalmente diversa dal documentario realizzato sulla vita di quest’ultimo.

Un lavoro messo in piedi dallo stesso ex calciatore, che è composto da numerose immagini di repertorio e racconti che lo stesso ha voluto condividere.