Supermercato, ecco la truffa che non puoi evitare: tanti italiani con i conti distrutti

In un supermercato andiamo a fare spesa per la nostra casa, in tutta tranquillità. Eppure anche qui è avvenuta una particolare truffa  

 

In queste ultime settimane fare la spesa è diventato, quasi, un vero e proprio lusso. Nei supermercati infatti abbiamo assistito ad un notevole aumento dei prezzi. Anche se, non è questo l’argomento di cui andiamo a parlare oggi.

Supermercato la truffa contro gli italiani

Lo scopo di un articolo del genere è quello di mettervi in guardia contro una truffa abbastanza insidiosa, che nell’ultimo periodo sta accadendo in molti supermercati. Di sicuro a tanti di noi sarà capitato di andare a comprare una semplice confezione di latte e di trovare il prezzo aumentato del 10% o del 20%.

E questa è una situazione che sta causando molti disagi negli italiani, soprattutto in coloro che vivono un momento economico non brillante. Ed è proprio per tale motivo che si cerca in ogni modo di ottenere il reddito di base universale europeo, così che gli italiani possano riuscire ad avere almeno il minimo indispensabile.

La truffa al supermercato, attenzione a questo

Supermercato la truffa contro gli italiani

Si tratta di un argomento che, con il passare dei giorni, diventa un qualcosa su cui si discute sempre di più. Le cose però non sono destinate a migliorare, anzi sembrano andare proprio nel verso opposto. Nell’ultimo periodo, molti sono coloro che si sono trovati di fronte ad una vera e propria truffa. U qualche cosa che interessa proprio le persone che si recano al supermercato, per fare la spesa.

Un’azione quotidiana che sembra essere finita nel mirino dei truffatori, che hanno scelto proprio i supermercati come luoghi in cui agire nei loro interessi loschi. Ma in che modo i malviventi hanno scelto di muoversi questa volta? Proprio come leggiamo su ilovetrading, la truffa in questione interessa proprio una precisa catena di supermercati. L’Esselunga.

Si tratta di una catena che, non molto tempo fa, ha spento ben 65 candeline. È stata questa la palla al balzo che i truffatori hanno voluto cogliere, anche se è molto importante sottolineare che l’Esselunga non è coinvolta assolutamente in tale azione. Infatti, nell’ultimo periodo, sta cercando in ogni modo di mettere in guardia i clienti così che possano essere al corrente di tale truffa e di evitare di cadere nella trappola.

Ma in cosa consiste la truffa? Sia sui social che sui programmi di Instant Messenger, è stato diffusa un’email che potrebbe essere abbastanza ingannevole. Al suo interno è presente un comunicato fittizio da parte di Esselunga che, in occasione del suo anniversario, sta regalando alcuni buoni spesa del valore di €500 o €1000. Un’occasione abbastanza golosa, per molti clienti, che credono di aver finalmente avuto fortuna.

Purtroppo si tratta di una truffa studiata nei minimi dettagli. Per ottenere questo “buono” è necessario rispondere ad un sondaggio. Alla fine di questa intervista verrete indirizzati su un’altra pagina, quella in cui dovrete versare un contributo economico necessario per poter ricevere a casa il buono in questione. È proprio a questo punto che la truffa prende atto.

Per concludere l’operazione e pagare quindi questo contributo, l’utente in questione dovrà inserire i dati della propria carta aggiungendo così nel portale incriminato tutti i propri dati sensibili. Dati che il malvivente utilizzerà a suo favore. Ed è proprio per questo motivo che, Esselunga, ha tenuto più volte a sottolineare che tutto ciò non è affatto un’iniziativa ufficiale. Altro non è che, un modo come un altro, per carpire dati sensibili.

Per evitare di cadere in questa truffa, l’unica cosa da fare, è quella di cancellare le mail. Così da evitare quindi di rispondere, e vedersi prelevare denaro.