“Tutta colpa della malattia”: La carriera finita per Alessandra Celentano

Le parole di Alessandra Celentano ci lasciano veramente l’amaro in bocca. Il volto di Amici racconta della malattia 

 

Molti conoscono Alessandra Celentano come maestra di ballo nel format Amici di Maria De Filippi. Pochi però sono a conoscenza del fatto che, la donna, in passato era una talentuosa ballerina che è stata costretta ad allontanarsi dal ballo a causa di una terribile malattia.

Carriera finita per Adriana Celentano

Da quando ha abbandonato la sua carriera come danzatrice, la Celentano ha scelto di insegnare agli altri tutto ciò che sa. E cercando così di trasmettere la sua passione ai giovani, che si presentavano di fronte a lei.

Alessandra Celentano muove i primi passi di danza quando era ancora molto giovane. Le viene data addirittura la possibilità di diventare una talentuosa ballerina nella capitale dell’Ungheria. Tra il 1980 e il 1990, dà inizio ad un gran numero di collaborazioni con i volti più conosciuti nel mondo della danza.

Alessandra Celentano e la malattia che ha cambiato la sua vita

Carriera finita per Adriana Celentano

Un immenso talento il suo, che le ha dato la possibilità di esibirsi nei teatri più importanti tra i quali l’opera di Roma e la Scala di Milano. Alessandra Celentano diventa famosa nel piccolo schermo nel momento in cui mette piede nel talent show più famoso di Canale 5. È proprio qui che, il suo compito, è quello di formare tutti i concorrenti.

Numerose sono le altre trasmissioni a cui la nipote di Celentano ha preso parte. Tra queste ricordiamo Selfie – le cose cambiano e Pechino Express. Il lavoro che la vede impegnata attualmente è quello che sta facendo nel programma di Maria De Filippi, format in cui ricopre il ruolo di insegnante di danza. La sua carriera di ballerina però è stata messa da parte, a causa di problemi fisici che l’hanno costretta a lasciarsi alle spalle gli anni più belli della sua vita.

È proprio lei stessa a rivelare, durante un’intervista, il tipo di malattia che l’ha costretta a smettere per sempre di ballare. Quando si trovava in vetta al successo, la Celentano inizia ad accusare dei dolori molto insistenti ai piedi, molto più precisamente sugli alluci. Nonostante il dolore fosse forte, non è stato questo un ostacolo in quanto l’amore per la danza andava oltre ogni sopportazione. E così la ballerina continua il suo percorso, cercando di ignorare il dolore.

Ma con il passare degli anni, diventa sempre più forte costringendola a chiedere l’intervento di uno specialista. Si sottoporre ad una radiografia in cui le viene diagnosticata una terribile malattia per i ballerini, la sindrome dell’alluce rigido. Si tratta di una patologia che nasce nel momento in cui l’alluce viene sottoposto a sforzi eccessivi. L’unica strada da percorrere, è quella di sottoporsi ad un intervento sia sul piede destro che sul sinistro.

“È un male diffuso fra i ballerini perché è causato dalla eccessiva usura del piede e, se curato in tempo, non è grave. Io, però, l’ho trascurato ed è stato un grande errore: tre anni fa sono arrivata al punto che, se non mi imbottivo di antidolorifici, non riuscivo nemmeno più a camminare”. 

Un intervento riuscito alla perfezione, anche perché oggi Alessandra Celentano riesce a muoversi perfettamente.