Prelievo al bancomat, nuova stretta sui contanti: il limite è sceso ancora

Il prelievo al bancomat sta diventando sempre di più un argomento spigoloso. Infatti, c’è una nuova stretta sui contanti, ecco il limite 

 

Ancora una volta, coloro che fanno largo uso di contanti, si trovano ad affrontare una nuova stretta. Un qualcosa che accade nel momento in cui effettuano un prelievo al bancomat. L’Italia è uno di quei paesi in tutta Europa in cui, l’uso del contante, è ancora molto diffuso.

nuovi limiti prelievo al bancomat

Ed è proprio perché si preferisce pagare con la moneta, che risulta essere difficile tracciare i movimenti del denaro. Portando così l’Italia ad essere uno dei paesi in cui l’evasione fiscale è difficile da controllare. Ed è per questo motivo che il governo Draghi ha scelto di iniziare un percorso ben preciso.

Per fare in modo che potessero essere utilizzati maggiormente i pagamenti elettronici, piuttosto che quelli liquidi. Una legge simile era già stata varata in passato, in quanto non era possibile pagare in contanti cifre superiori al 1999,99€. Le cose però sono cambiate, a partire dal primo gennaio del 2022, e anche di molto.

Un altro nuovo limite sul prelievo al bancomat

nuovi limiti prelievo al bancomat

Proprio come leggiamo su missionerisparmio, secondo la nuova legge lo scambio di denaro in contanti ha subito già una diminuzione di €1000 passando così da 1999,99€ a 999,99€. Nel caso in cui un utente paghi in contanti una cifra superiore a questa appena descritta, ci si potrebbe trovare di fronte ad alcune sanzioni che partono dai €1000 fino a toccare ben 50.000€.

Si tratta di regole però che si applicano soltanto ai contanti, e non ad operazioni effettuate tramite conto corrente. Dal conto infatti sarà possibile prelevare qualsiasi tipo di importo superiore a 999,99€. È importante però sapere che, se nell’arco di 30 giorni il correntista preleva più di €10.000, la banca molto probabilmente si rivolgerà al cliente. E questo per sapere il motivo di tale spesa.

Nonostante ciò, non esiste un tetto massimo di prelievi sul proprio conto. Chi invece è abituato a prelevare dagli sportelli ATM deve sapere che, in questo caso, potrà prelevare soltanto una cifra limitata al giorno. Non si tratta di una normativa nazionale, ma di una disposizione data dalle stesse banche.

Si tratta di un limite che parte da €250 fino ad un massimo di €5.000, cifre che variano in base all’Istituto bancario a cui ci si è rivolti. In ogni caso si tratta di dettagli che, il cliente, dovrà andare a controllare nel momento in cui si vuole un contratto con la stessa banca.