Raffaella Carrà, finalmente esce fuori il testamento: ecco i dettagli dell’eredità

L’eredità di Raffaella Carrà ha attirato l’attenzione di tutto il nostro paese. Si sa a chi spetta? Ecco le novità 

 

Sono passati già 365 giorni da quando abbiamo ricevuto una delle notizie più tristi di sempre, quella inerente alla morte di Raffaella Carrà. Un’artista molto amata e apprezzata che ha continuato a far parlare di sé anche dopo la sua morte. Il motivo? In molti si sono chiesti a chi è indirizzata la sua eredità.

Raffaella Carrà testamento ed eredità

Anche perché la donna non ha nessun figlio. Il 5 luglio del 2021 Raffaella Carrà ha chiuso per sempre gli occhi dopo aver vissuto un periodo molto difficile a causa della sua malattia. Una condizione che conoscevano davvero in pochi, proprio perché Raffaella Carrà è sempre stata molto riservata sulla sua vita privata.

Solo in un secondo momento si è scoperto che alla showgirl era stato diagnosticato un tumore ai polmoni. Ma la domanda che tutti si pongono dopo la sua morte è, a chi sarà destinato l’immenso patrimonio dell’amata Raffa. A chi spetta ciò che ha costruito negli anni?

L’eredità di Raffaella Carrà: dopo tantissime voci di corridoio arriva la notizia

Raffaella Carrà testamento ed eredità

Per scoprire con precisione in che modo saranno divisi tutti gli averi della donna, non si dovrà far altro che aspettare l’apertura del testamento. Ammesso che ne abbia scritto uno. È molto probabile però che Raffaella Carrà abbia preso questa decisione anche perché erano anni ormai che si trovava a combattere con questo brutto male. Raffaella Carrà non aveva nessun figlio, ma soltanto due nipoti. Matteo e Federica, oltre che molti figli adottati.

La sua di sicuro è una grandissima eredità che fa gola a tutti i suoi parenti e che, molto probabilmente, potrebbe essere destinata proprio a Matteo e Federica. È questo perché sono i più vicini a lei. Raffaella Carrà ha scelto di accogliere sotto la sua ala i nipoti dopo un triste avvenimento accaduto nel 2001. È stato quello l’anno in cui, il fratello, a soli 56 anni di età è morto a causa di un tumore al cervello. L’altra parte del patrimonio si pensa possa essere indirizzata a Sergio Japino.

Il suo ex compagno, che non l’ha lasciata mai da sola e le ha tenuto compagnia fino a quando ha esalato l’ultimo respiro. È stato proprio lui infatti ad annunciare, al mondo intero, che Raffaella Carrà era ormai morta. I due sono rimasti amici dopo aver vissuto un intensa relazione amorosa. Molto probabilmente, una fetta del suo patrimonio, potrà essere indirizzata a tutti quei bambini che Raffaella Carrà ha adottato nel corso degli anni.

Voci che per il momento, come leggiamo su iltempo, non sono state ancora confermate. L’unica certezza potrà arrivare soltanto dopo la lettura del testamento.