Tragedia Rai, dopo anni se n’è andato: senza di lui sarà difficile andare avanti

Un duro colpo quello subito dal mondo Rai con il suo addio. La sua è un’assenza che si fa sentire, ecco cosa gli è capitato

 

La Rai è pronta ad accogliere un grandissimo cambiamento in quanto, da un momento all’altro, si è trovata a dire per sempre addio ad un membro fondamentale nel proprio cast. Un uomo la cui assenza metterà a dura prova le dinamiche già consolidate della TV di viale Mazzini. Ma di chi si tratta? Che cosa è successo?

duro colpo per il mondo Rai

In occasione della nuova programmazione che andrà in onda nella stagione autunnale, numerosi sono i cambiamenti che la Rai ha scelto di apportare. Uno di questi riguarda il collegio 7, un programma che verrà modificato molto a partire già dalla conduzione. E così, quell’uomo che è stato al timone di questo format, non sarà più presente.

Il collegio altro non è che un docushow trasmesso su Rai 2 che, nella scorsa edizione, ha assistito ha un netto calo degli ascolti arrivando addirittura al 50% in meno. Quest’anno il collegio sta per spegnere ben 7 candeline, in quanto già 6 sono state le edizioni che sono state trasmesse.

Una grande mancanza in casa Rai

duro colpo per il mondo Rai

Al suo interno numerosi i suoi narratori che si sono sostituiti a partire da Giancarlo Magalli fino ad Eric Alexander, senza dimenticare poi la bellissima Simona Ventura. Un format che è stato apprezzato dal pubblico e che ha ottenuto un immenso successo fin dall’inizio. A prova che il programma è amato da molti, c’è il fatto che alcune citazioni presenti al suo interno sono state utilizzate anche come audio su TikTok diventati poi dei post condivisi da milioni di utenti.

Un programma quindi che sembrava avere tutte le carte in regola per avere un immenso successo anche nella settima stagione. Purtroppo però le cose non sono andate come sperato, in quanto durante la sesta edizione il format ha assistito ad un calo di ascolti portando a casa uno share che non andava oltre il 3,5%. Una situazione che ha portato gli autori a non gettare la spugna, e di modificare il programma cercando di migliorarlo. Così da ottenere di nuovo la forma di un tempo.

La prima modifica fatta è stata proprio quella di eliminare Giancarlo Magalli e di sostituirlo con Nino Frassica. Una decisione che, come leggiamo su piudonna, non è andata giù a Magalli, uomo che per anni è stata la voce narrante del programma. Una scelta che ha creato un malcontento generale, anche in tutti i fan dell’uomo che con il tempo avevano iniziato ad amare profondamente Magalli.

Per fortuna però aver scelto Nino Frassica come sostituto, ha fatto in modo che i telespettatori potessero trovare “un vecchio amico”. Anche perché si tratta di un uomo molto conosciuto, avendo lavorato anche in Don Matteo. Sicuramente, grazie alla sua comicità, è riuscito a far breccia nel cuore del pubblico.

Giancarlo Magalli quindi, dirà per sempre addio al lavoro fatto nel programma il collegio. Una dichiarazione ancora più difficile, se si pensa al fatto che per il momento non gli è stato assegnato nessun compito nel nuovo palinsesto Rai.