Pamela Prati, la tragedia in queste ore: la malattia purtroppo è stata fatale

L’ex modella italiana ha vissuto un vero e proprio dramma provocato da un triste lutto di un suo caro parente. Il dolore della Prati è incommensurabile

Nata in un piccolo comune sardo in provincia di Sassari alla fine degli anni cinquanta, la Prati ha debuttato nel mondo dello spettacolo lavorando come fotomodella e come attrice in virtù del suo fascino e del suo portamento. È soltanto in un secondo momento che, dopo esser stata notata dal regista e autore televisivo Pier Francesco Pingitore, la showgirl ha ottenuto il ruolo di primadonna all’interno della compagnia del Bagaglino.

 

Pamela Prati (Websource)

Tra le varie doti di Pamela inoltre, figura anche una bella voce. Nonostante non sia una cantante di professione infatti, spesso ha messo in mostra le sue qualità canore durante le riprese di diversi programmi.

Nei panni di attrice invece, la donna ha recitato praticamente in ogni contesto, dal teatro al cinema passando per la tv. L’ultimo spettacolo teatrale a cui ha preso parte è stato diretto dallo stesso Pier Francesco Pingitore, con il titolo di “Gran follia!”. Appena due anni fa, come se non bastasse, la Prati ha pubblicato anche un libro intitolato “Come una carezza. La vita, l’amore, il tradimento e il diritto alla felicità”.

Pamela Prati, la soubrette distrutta dal grave lutto

È trascorso poco più di un mese dal lutto che ha sconvolto la vita di Pamela. L’ex modella nata ad Ozieri ha perso per sempre suo nipote, un uomo che ha lasciato questo mondo alla prematura età di quaranta anni. La Prati aveva annunciato la dipartita del parente attraverso una storia pubblicata sulla piattaforma social di Instagram in cui ha caricato una foto del giovane.

Pamela Prati (Websource)

Di recente invece, l’ex concorrente della prima edizione del Grande Fratello Vip è tornata a parlare della tragedia. Lo ha fatto sulle pagine della nota rivista settimanale diretta da Alfonso Signorini “Chi”, dove tra le varie cose ha rivelato anche la causa che ha portato al decesso di suo nipote.

“Aveva 40 anni, era un uomo meraviglioso, un padre eccezionale, un figlio esemplare, oltre che uno chef bravissimo. In meno di un mese è volato in cielo per colpa di un brutto male che non ci ha dato nemmeno il tempo di capire cosa stesse accadendo”, ha affermato la Prati, prima di confessare un retroscena su quello che era il loro rapporto: “Mi chiamava sempre ‘zia bella’ e scherzando non mancava mai nel chiedermi se fosse lui il mio nipote preferito”.