Canone RAI, fuori dalla bolletta ma il rischio è alto: scatta il problema in casa

Il canone RAI è fuori dalla bolletta, ma questo non significa che non vada pagato. Attenzione, il problema ora arriva in casa 

 

Una delle tasse che gli italiani non accettano assolutamente è quella che riguarda il canone RAI. Per molti infatti è del tutto ingiusto essere costretti a pagare un abbonamento per un qualcosa che non tutti utilizzano. Ed è proprio per tale motivo che, diverse, sono le persone che stanno cercando un modo alternativo per evitare di pagare tale cifra.

Canone RAI si rischia grosso

Il 2023 sarà l’anno in cui il canone RAI non sarà più inserito all’interno della bolletta di casa, diventando così una vera e propria tassa a sé. Se questo canone ed è stato inserito all’interno della bolletta elettrica il merito va al governo Renzi, una manovra fatta per evitare che i furbetti potessero scegliere di non pagare questa tassa.

Infatti così facendo, tutti gli italiani sono stati costretti ad effettuare questo pagamento evitando così ogni tipo di evasione da parte di alcuni cittadini. Ma nel momento in cui il canone RAI sarà nuovamente una tassa a sè, è molto probabile che l’evasione possa aumentare ancora una volta.

Canone Rai non più in bolletta? Attenzione alla novità

Canone RAI si rischia grosso

Molti infatti hanno chiesto l’esonero di questa tassa affermando di non possedere nessun televisore in casa. Ma nel momento in cui viene effettuato un controllo e, nel domicilio in questione, è presente una TV il rischio che si corre è quello di essere multati. A partire dal 2023, i controlli aumenteranno, e non riguarderanno soltanto coloro che hanno chiesto l’esonero dal canone.

Infatti questi saranno estesi a tutte quelle persone che devono pagare la tv. Visto che sarà molto più semplice evadere questa tassa, le forze dell’ordine hanno il compito di controllare a tappeto tutti i cittadini verificando se questi pagano o meno questa tassa. Diverse sono state le reazioni dei cittadini nel momento in cui la tassa era stata inserita all’interno della bolletta. Una situazione che, però, non permetteva nessuno tipo di evasione.

Dal 2023 le cose quindi cambieranno notevolmente. Ed è per questo motivo che, coloro che sono tenuti a pagare il canone Rai, dovranno farlo altrimenti rischiano delle serie conseguenze a seguito di un controllo. Infatti, prima che venisse inserito nelle bollette, la maggior parte degli italiani sceglievano volontariamente di non pagarla. Così da trasformare questa tassa in una delle più evase di sempre.

Ed è proprio in base a quanto affermano gli analisti che, è molto probabile, dal prossimo anno i controlli aumenteranno ancora di più. Proprio perché è plausibile che l’evasione torni più forte di prima.