Rita Dalla Chiesa, il dramma rivelato dalla giornalista: un dolore straziante

La giornalista e conduttrice tv italiana ha confessato un dramma con il cuore in mano. Vediamo insieme il suo commovente messaggio

Nata a Casoria sul finire dell’agosto del ’47, Rita è la prima figlia del noto generale dei Carabinieri Carlo Alberto dalla Chiesa, il quale è deceduto nella cosiddetta strage di Via Carini per mano della mafia. La vita della giornalista è stata caratterizzata da diversi drammi, oltre naturalmente a quello della morte di suo padre.

 

Rita dalla Chiesa (Websource)

Rita, infatti, anni fa perse anche la madre, scomparsa prematuramente a causa di un infarto fulminante: “Non parlo mai di mia madre perché ho un blocco psicologico ancora attivo. Lei è mancata per infarto fulminante a 52 anni, e di lì i miei limiti sono aumentati: non prendo più l’aereo, non parlo di lei. Non ce la faccio”, ha affermato la dalla Chiesa le cui parole sono state riportate da ilmattino.it.

La donna ha poi proseguito il suo racconto parlando del momento esatto in cui è venuta a conoscenza della tragedia: “Era distesa in camera da letto e quando sono arriva da Roma mi hanno dato una spinta per farmi entrare in stanza. Da quel giorno odio chiunque mi dia delle spinte”.

Rita Dalla Chiesa, la giornalista a cuore aperto

La settantaquattrenne nata in un comune della città metropolitana di Napoli ha rilasciato un’intervista a Famiglia Cristiana, durante la quale ha parlato di una persona a cui è estremamente legata, vale a dire suo nipote Lorenzo Santoro. Nonostante la giovane età di quest’ultimo, egli ha già dovuto affrontare un dramma straziante, come ha dichiarato proprio Rita.

Rita dalla Chiesa (Websource)

“Lorenzo ha dovuto già affrontare un dolore enorme, la scomparsa del papà Massimo. Capivo che niente sarebbe stato come prima e ho dovuto fare un grosso lavoro anche su di me. Non volevo creargli una bolla in cui si sentisse soffocato, ma lasciargli aperto un corridoio per il futuro”, queste le parole della conduttrice televisiva che poi ha rivelato un ulteriore aneddoto che serve a farci comprendere ancor meglio il rapporto speciale che ha con sua nipote.

Sempre durante il corso dell’intervista al suddetto settimanale infatti, la donna ha confessato che il fatto di aver fatto conoscere il suo lavoro al nipote è stato per lui molto importante: “Entrare a contatto con il mio lavoro gli ha aperto gli orizzonti. Io mi sono sempre occupata di temi sociali, lo abituo ad essere responsabile”.