Heather Parisi, il dramma vissuto dall’artista: “A letto senza riuscire ad alzarmi”

La famosissima ballerina, cantante e attrice statunitense ha attraversato un periodo durissimo, come rivelato da lei stessa in tempi non sospetti

Heather Elizabeth Parisi, famosa semplicemente come Heather Parisi, ha riscosso una grande popolarità a partire dagli anni settanta. Nata a Los Angeles, a 15 anni si è trasferita a New York per studiare con l’American Ballet. Il suo approdo nel Bel Paese risale invece al periodo in cui ha compiuto la sua maggiore età, quando si trovava in vacanza e venne notata dal noto coreografo italiano Franco Miseria.

 

Heather Parisi (Websource)

Il sopracitato coreografo l’ha così presentata a Pippo Baudo, storico conduttore televisivo che è rimasto fin da subito colpito dalle abilità della Parisi. Nel 1979 ha esordito sul piccolo schermo, all’interno del programma allora guidato da Marco Zavattini dal titolo “Apriti sabato”.

Poco dopo per lei è arrivato il grande successo grazie alla sua partecipazione alla storica trasmissione “Fantastico”, la cui prima edizione venne condotta da Beppe Grillo e da Loretta Goggi. Nel medesimo periodo è cominciata anche la sua attività discografica, pubblicando però il suo primo album soltanto nel 1981.

Heather Parisi, la showgirl confessa a cuore aperto i problemi di salute

Anche se tutti noi siamo abituati a pensare soltanto al successo riscosso da Heather, per lei il passato ha riservato dei momenti piuttosto critici. Come riportato da fortementein.com, appena arrivata nella penisola italiana la Parisi ha rivelato di aver sbagliato ad essersi fidata di un uomo.

Heather Parisi (Websource)

“All’inizio, arrivata in Italia, mi sono fidata di un uomo. Ma non ero la brutta gallina americana stupida che lui mi voleva far credere, ero bella dentro, avevo un cuore bello, ero solo molto infelice da tanti anni”, ha confessato la straordinaria artista statunitense.

Oltre all’episodio descritto poc’anzi, la ballerina di recente ha fronteggiato anche alcuni problemi legati alla salute, i quali però l’hanno tormentata già in passato: “Finalmente posso guardare in alto senza quella sensazione da incubo di vertigine e sentirmi di nuovo in armonia con il mio corpo. Per tre lunghissime settimane ho avuto la Labirintite. Per me non è una novità. Ne ho sofferto anche in passato. Dopo “Ciao Weekend” nel 1992, sono rimasta due mesi a letto senza riuscire ad alzarmi, nemmeno per fare la pipi, perché la stanza tutto intorno girava, girava e GIRAVA. Andavo a carponi fino al bagno e poi, ritornavo a carponi fino al letto. A Nightmare!!! Oggi, ne sono sicura, mi direbbero che è un effetto del Long Covid”.