Mal di schiena, se avete questo tipo si ha diritto alla pensione per la 104: lo hanno in tantissimi

C’è un caso in cui il dolore alla schiena è cos’ forte al punto da spingere una persona a compilare la domanda all’INPS per ottenere la 104?

Molti sono coloro che si chiedono se le patologie infiammatorie croniche legate alla mal di schiena, come potrebbe essere l’artrite reumatoide o altri tipi di malattie reumatiche, possono dare la possibilità ad un cittadino italiano di presentare la domanda per farsi riconoscere la 104. Si tratta di un quesito che molto spesso viene fatto e che oggi abbiamo deciso di affrontare anche noi così da poter finalmente dare una risposta.

Ma quando il mal di schiena dà diritto ad ottenere la 104 e quindi a farsi assegnare delle agevolazioni o indennità? Scopriamolo insieme nelle righe che seguono.

Chi ha diritto alla 104

La legge 104 è una norma conosciuta da molti proprio perché viene riconosciuta soltanto a coloro che presentano un qualsiasi tipo di handicap. Una patologia che riguarda sia la parte sensoriale, che fisica o psichica di un qualsiasi soggetto. E’ questa una condizione che interessa anche coloro che potrebbero avere delle difficoltà nel relazionarsi, nell’apprendere o nell’integrarsi nel mondo lavorativo. Ovviamente si tratta di una disabilità che può essere chiamata tale solo dopo aver seguito un preciso iter medico. La prima cosa da fare infatti è quella di presentare la domanda all’INPS affiancandola al certificato del medico curante. Una domanda che oggi come oggi può essere fatta sia in totale autonomia attraverso i servizi on-line dell’Inps che avvalendosi dell’aiuto di un qualsiasi ente di patronato.

In quale caso si parla di mal di schiena cronico

A tutti noi capita molto spesso che la mattina, appena svegli, soffriamo di un dolore lancinante alla schiena. Ovviamente si tratta di una condizione provocata soprattutto dal tipo di lavoro che si svolge. Nella maggior parte dei casi si tratta di un mal di schiena molto semplice che potrebbe costringere il lavoratore a restare a casa per alcuni giorni nell’attesa che il dolore scompaia del tutto. In questi casi però non ci sono le condizioni per ottenere la 104.

Una situazione ben diversa è quella che accade nel momento in cui un soggetto soffre di mal di schiena cronico provocato da patologia o da traumi che porteranno il soggetto in questione a soffrire per tutta la vita. E’ questo un argomento di cui se ne è discusso a lungo sul sito investireoggi. In casi simili si hanno tutti i requisiti per presentare la 104 e fare in modo che tale richiesta possa essere approvata dall’INPS.