“Obbligata a farlo”: Miriam Leone, la triste violenza

Una giovane attrice che è riuscita a ritagliarsi un grandissimo spazio nel mondo dello spettacolo. È questo ciò che è meglio descrive Miriam Leone, giovane attrice che ha preso parte a diverse produzioni sia sul grande che sul piccolo schermo.

È la città di Catania a dare i natali a Miriam Leone il 14 aprile del 1985. L’attrice frequenta il liceo ginnasio statale “Bulli e Pennisi” per iscriversi poi alla Facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Catania.

Muove i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo nel 2008, anno in cui prende parte ad uno dei concorsi di bellezza più conosciuti nel nostro Stato, Miss Italia. Un grandissimo risultato per Miriam Leone che, dopo essere stata eliminata, viene chiamata di nuovo in gioco per ottenere così poi la fascia di vincitrice.

Una grandissima soddisfazione per la Leone la quale, oltre ad ottenere il titolo di ragazza più bella d’Italia, porta a casa anche la fascia di Miss cinema che le è stata assegnata da Ann Strasberg dell’Actors Studio.
Ed è così che Miriam Leone entra in possesso di una borsa di studio che le dà la possibilità di ottenere le basi per diventare una grandissima attrice e conduttrice.

La carriera di Miriam Leone

Anche se la sua è una carriera molto recente, Miriam Leone è riuscita a fare moltissime esperienze sia sul grande schermo che sul piccolo.

Nel 2009 la vediamo lavorare come conduttrice nel programma Uno Mattina Estate mentre, nel 2010 fa il suo esordio nel mondo cinematografico nel film Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso.


Nel 2011 la vediamo alla conduzione del premio I nastri d’argento e, sempre nello stesso anno, fa il sue esordio nel piccolo schermo nella serie Distretto di polizia. Prende parte anche ad altre produzione come Camera Cafè, I soliti idioti e Big End-un mondo alla fine.
Una donna che, nonostante la sua giovane età, ha alle spalle un curriculum di tutto rispetto.

La violenza subita dall’attrice

Nel corso di un’intervista rilasciata a Vanity Fair, Miriam Leone ha raccontato di vissuto dei grandissimi problemi inerenti proprio alla sua notorietà “Ho avuto problemi con degli stalker. Uno mi mandava in continuazione sui social foto del suo membro in tutte le condizioni immaginabili: irsuto, glabro. Un altro mi aspettava ogni sera sotto al portone”.

L’attrice si è trovata costretta addirittura a chiudere il profilo Facebook e a trasferirsi in una casa diversa. Una situazione indispensabile anche perché la casa, proprio come afferma Miriam Leone, deve essere quel luogo in cui stare tranquilli e non temere per la propria vita a causa della presenza di uno stalker.