“Portato di corsa in ospedale”: la tragica situazione affrontata da Massimo Ghini

Massimo Ghini ha raccontato personalmente una situazione drammatica che ha visto come protagonista un membro della sua famiglia.

Il Covid è stato devastante per tutti. Un virus che ha colpito milioni e milioni di persone a livello mondiale, non lasciando indietro nessuno. C’è chi se l’è cavata semplicemente con un periodo di quarantena, chi è stato ricoverato e chi purtroppo non ce l’ha fatta.
Prima una variante, poi un’altra, campagne di vaccinazione, paura, ansia e tant’altro.

Le difficoltà provocate dalla pandemia

La pandemia è avvenuta all’improvviso e si è diffusa così rapidamente che non ha dato il tempo di metabolizzare ciò che stesse accadendo. Tra i tanti, anche Massimo Ghini ha dovuto fare i conti con questa terribile malattia trovandosi molto in difficoltà. Basta pensare che quando tutto ebbe inizio, una figlia dell’attore, ebbe molta difficoltà a tornare in Italia in quanto si trovava in Inghilterra dove studia.

In quel momento in Inghilterra la situazione sembrava essere stabile. Tutto rimaneva aperto e la ragazza poteva vedere tranquillamente ciò che stava accadendo in Italia, una situazione alquanto tragica.

Decise così di mettersi in quarantena, seguendo i consigli datole dagli stessi genitori. In seguito, quando in Europa la situazione stava iniziando a degenerare, con molta difficoltà è stata in grado di procurarsi un biglietto per tornare nuovamente in Italia a casa sua.

Lo sfogo di Massimo Ghini

La ragazza non è stata l’unico membro della famiglia di Massimo Ghini a dover affrontare delle difficoltà legate al covid. Come è noto a tutti, l’attore ha quattro figli: i gemelli Camilla e Lorenzo nati nel 1994 dalla breve relazione con Federica Lorrai, Leonardo è nato nel 1996 e Margherita nata nel 1999 nati dal matrimonio con Paola Romano.

Il virus ha colpito anche il figlio ormai venticinquenne di Massimo Ghini. Come riportato dal sito Dilei, l’attore molto preoccupato per questa nuova ondata del virus ha lanciato un appello e sì è sfogato per tutta questa situazione che si è generata.

In particolar modo si è rivolto agli esponenti della politica, i quali non hanno fatto abbastanza per poter evitare che i contagi potessero diffondersi sempre di più. Al riguardo, l’attore ha dichiarato: “Il virus ora non colpisce solo gli anziani ma anche i giovani ed è diventato molto più pericoloso. In una situazione del genere che trovo allucinante penso che la politica si debba occupare prima di tutto di questa emergenza nazionale”.

Il dramma dell’attore

Questo sfogo è stato anche spinto dalla situazione che ha colpito direttamente suo figlio, il quale dopo esser stato contagiato dal virus è stato portato immediatamente in ospedale.

Il figlio, aveva deciso di incontrarsi con alcuni suoi amici dato che la situazione di lockdown aveva stancato tutti. I ragazzi si erano sottoposti ad un tampone rapido che era risultato negativo e quindi avevano deciso di passare un po’ di tempo insieme.

Successivamente però si è scoperto che il figlio di Massimo Ghini era stato colpito dal covid. All’inizio la situazione era sotto controllo, ma in seguito si è arrivati alla tragedia.

“All’inizio, quando ha scoperto di essere positivo diceva di sentirsi bene poi dopo aver consultato il nostro medico di fiducia è stato portato di corsa in ospedale dove gli è stata diagnosticata una polmonite bilaterale”. Questo il racconto dell’attore.