Gerry Scotti contro Paolo Bonolis: scoppia la “rissa” dietro le quinte a Mediaset

Dopo la comunicazione dei palinsesti Mediaset di alcuni giorni fa, dietro le quinte si è verificato un gran caos.

Alcuni giorni fa è stato comunicato il palinsesto televisivo per la stagione autunnale di Mediaset. A fine agosto verranno già mandati in onda i game Show che caratterizzano Canale 5, ovvero Caduta libera e Avanti un altro. Al riguardo però i vertici Mediaset hanno preso una decisione in aspettata. Un qualcosa che è stata causa di tensione tra due grandi volti di casa Mediaset.

Come sarà organizzato il palinsesto Mediaset

Secondo alcune indiscrezioni trapelate, l’azienda di Cologno Monzese ha preso questa decisione in quanto per quest’anno lo spazio all’interno dei palinsesti sarà maggiore per Paolo Bonolis rispetto a Gerry Scotti.
Ci sarà infatti un grande ritorno, ovvero quello di Ciao Darwin che dal 2019, dopo l’incidente avvenuto ha subito uno stop.

Gerry Scotti, invece, sarà solo alla timone di Caduta libera, in quanto la trasmissione Guinness dei record non verrà riproposta quest’anno.

Probabilmente potremmo vederlo condurre alcune puntate di Striscia la notizia, ma per il resto non ci sono altri progetti in programma. Inoltre si potrebbe pensare che la Mediaset abbia deciso di dare precedenza Gerry Scotti, anche per poter staccare dalla monotonia estiva e dare un prodotto differente al telespettatore che è stato intrattenuto per tutta l’estate da Avanti un altro.

Tensione tra Scotti e Bonolis

E così veniamo a conoscenza del fatto che primo game show che verrà mandato in onda è quello di Gerry Scotti, in quanto è stata data la precedenza a Caduta libera.

Si tratta di una situazione molto insolita, in quanto le registrazioni della trasmissione sono inferiori rispetto a quelle del game show di Paolo Bonolis, Avanti un altro. A quanto pare è stata proprio questa la situazione che ha fatto nascere una grande tensione e anche infuriare moltissimo il marito di Sonia Bruganelli.

Paolo Bonolis nel corso del periodo estivo sì è anche dovuto accontentare della messa in onda delle repliche della sua trasmissione, ragion per cui avrebbe voluto avere la priorità perlomeno nel corso della stagione autunnale.

La decisione presa dai vertici della Mediaset ha creato una forte tensione nei corridoi e soprattutto tra i due colleghi.