“i continui ricoveri”: il dramma di Massimo Giletti

Un uomo tutto d’un pezzo che purtroppo però si è trovato a fare i conti con diverse malattie. Una situazione che ha portato Massimo Giletti ad essere ricoverato più volte. Ma che cosa è successo?

Massimo Giletti è uno dei giornalisti che più è riuscito ad affermarsi nel panorama dello spettacolo italiano. Grazie al suo talento e alla sua competenza è stato in grado di farsi amare dal popolo italiano.

Un uomo che può vantare diversi lavori importanti nel suo curriculum tra cui la conduzione di Mezzogiorno in famiglia, Mattina in famiglia e I fatti vostri. Nell’ultimo periodo sta dando il meglio di sé su La7 nel programma Non è l’arena.

La carriera di Massimo Giletti

Nato a Torino, Massimo Giletti passa un breve periodo della sua vita a Londra dopo aver lavorato a lungo per ottenere, con il massimo dei voti, una laurea in giurisprudenza.

Era del 1994 l’anno in cui fa il suo esordio nel mondo televisivo lavorando per la prima volta come conduttore nel format Mattino in famiglia. Solo dopo due anni fece un passo in avanti arrivando alla conduzione di Mezzogiorno in famiglia, programma in cui era affiancato da Paola Perego.

Ma il programma che l’ha consacrato a tutto il popolo italiano è stato fatto I fatti vostri, un format che attualmente vede Giancarlo Magalli alla conduzione.

Un uomo che dà il meglio di sé in ogni progetto a cui prende parte. Basti pensare alla sua infinita professionalità nel presentare tutte le ragazze che hanno sfilato sulla passerella per ottenere il titolo di Miss Italia.

Il 2016 è l’anno in cui inizia la sua avventura nel programma L’Arena, un format apprezzato così tanto al punto da riuscire ad ottenere il premio come Migliore trasmissione televisiva.

Anche se è stato questo un programma che ha ottenuto molti successi, la Rai sceglie di eliminarlo per dar spazio a ben altro. Ed è così che Massimo Giletti sceglie di spostarsi su La7 iniziando a condurre qui il suo programma Non è l’arena.

Chiudere quel programma su Rai 1 è stata una decisione molto sofferente al punto che lui stesso ne ha parlato durante un’intervista: “Chi fa numeri importanti è oggetto di attenzioni. Ma io scelgo sempre con il cuore. Non potrò mai dimenticare che il giorno in cui stavo seppellendo mio padre, nel gennaio 2020, mi sono sentito abbracciare alle spalle. Mi sono girato e c’era il mio editore, Urbano Cairo

Massimo Giletti e le minacce subite

Molto spesso capita che a causa della notorietà un personaggio del mondo dello spettacolo inizi a subire delle minacce.

È ciò che è accaduto anche a Massimo Giletti il quale ha dovuto cambiare notevolmente la sua vita a causa di alcune situazioni che si è trovato di fronte.

Egli infatti racconta che viveva liberamente la sua vita viaggiando in motorino cosa che attualmente non può più fare.

Il conduttore Infatti si trova sotto scorta a causa di situazioni che hanno messo in pericolo la sua vita: “Ora trovo la scorta che mi ricorda il pericolo che vivo ogni giorno. Io cerco di non pensarci, ma è lì nella sua evidenza quotidiana. Non posso incontrare amici come e quando voglio. Non sono più quello di una volta”.

La malattia con cui ha fatto i conti di Massimo Giletti

Pochi sono a conoscenza del fatto che il conduttore, durante la sua adolescenza, si è trovato faccia a faccia con una malattia che gli ha segnato molto la vita.

È stato questo un argomento che lui stesso ha voluto affrontare in occasione di una sua intervista al programma “Maria con te”. Egli racconta che ha sofferto di una forma grave di scoliosi che lo ha costretto a portare corsetti e busti in gesso.

“Ero affetto da una forma grave di scoliosi e ho dovuto portare corsetti, busti in gesso ed essere ricoverato più volte in ospedale”.

Massimo Giletti, uomo di grande fede e devozione, ha scelto di affidare alla Madonna di Lourdes tutto sé stesso al punto che sono stati 30 i viaggi fatti in direzione di questo santuario così importante.