“Aggressione in diretta”: da Barbara Palombelli scoppia il putiferio

La trasmissione condotta da Barbara Palombelli spesso si è trovata al centro di un gran caos. Si tratta di un qualcosa che è successo anche nel corso di una delle scorse puntate. La situazione è andata decisamente decisamente fuori controllo.

Sui canali Mediaset viene mandata in onda una delle trasmissioni che ha acquisito maggior successo tra il pubblico. Si tratta di un programma in cui il pubblico può assistere ad un vero e proprio caso giudiziario.

Le dinamiche trasmesse sui canali Mediaset

Il funzionamento è molto semplice, i partecipanti si ritrovano ad iscriversi ad un casting attraverso cui hanno l’obiettivo di risolvere le proprie problematiche. Generalmente è il richiedente a prendere parte in prima persona alla trasmissione, mentre l’accusato viene rimpiazzato da una persona scelta dalla redazione.

Le persone partecipanti alla trasmissione hanno l’obbligo di attenersi ad un determinato copione. Inoltre, differentemente da quanto si possa pensare, le sentenze rilasciate dai giudici non hanno un vero e proprio valore giudiziario.

I contendenti infatti prima di iniziare la trasmissione si ritrovano a firmare un contratto, dato che la causa ha come scopo semplicemente delle lodi arbitrali.

L’aggressione ai danni della Palombelli

Ovviamente stiamo parlando di Forum, una trasmissione al cui interno spesso si presentano delle risse. Proprio riguardo a questo, di recente, nello studio di Barbara Palombelli, è scoppiato il putiferio.

Spesso ci ritroviamo ad assistere a scontri tra i concorrenti, ma stavolta i protagonisti di questa lite sono stati i due valletti della trasmissione. C’è stato un confronto serrato tra Paolo Ciavarro e Giulia Campesi. I due si sono ritrovati a discutere a causa di parole pesanti utilizzate dai protagonisti del caso giudiziario.

I protagonisti del caso erano un ragazzo di 19 anni scagliatosi contro suo padre adottivo. La reazione del ragazzo è stata molto esagerata e al riguardo Giulia Campesi è intervenuta dicendo: “Nessuno ha vissuto l’esperienza di questo povero ragazzo. Non giudichiamo”.
In risposta alla ragazza è intervenuto Paolo Ciavarro, il quale ha detto:”Giulia una rabbia così la accetto da un figlio che è cresciuto per strada senza genitori”.

Sul finale, oltre alla lite tra i protagonisti stessi della causa, Barbara Palombelli è stata costretta ad intervenire per placare anche gli animi dei due valletti.