Enrica Bonaccorti, il lutto è straziante: “Sono rimasta sola…” | Tristezza infinita

La storica conduttrice televisiva ha ricordato il lutto straziante che ha stravolto completamente la sua vita. A distanza di un anno dalla tragedia, ecco le parole di Enrica Bonaccorti

Nata a Savona sul finire degli anni quaranta, la Bonaccorti ha esordito nel mondo dello spettacolo in qualità di attrice, sia sul fronte teatrale che cinematografico. Qualche tempo dopo invece, per la donna è arrivato il debutto sul piccolo schermo, attraverso la sua partecipazione alle riprese del quiz show targato Rai “Il sesso forte”.

 

Enrica Bonaccorti (Websource)

Prima di passare sulle reti Fininvest, ad Enrica fu affidato l’arduo compito di sostituire Raffaella Carrà nella trasmissione “Pronto, chi gioca?”. Nel corso di un’intervista concessa al Corriere della Sera, alla presentatrice è stato chiesto se “temeva l’insuccesso” nel raccogliere le redini della straordinaria showgirl bolognese scomparsa purtroppo un anno orsono.

“Arrivo e Gianni Boncompagni mi dice: non ti preoccupare, tanto andrà tutto malissimo. Mi lasciò senza indicazioni di regia. Abitavo in un seminterrato, sulla mia testa passava l’autobus, la sera prima mi chiedevo come infortunarmi per non andare in onda. Vado, invece, e non c’era un copione. Iniziai a presentare i ballerini uno per uno, lessi i biglietti dei fiori arrivati in studio. Alla fine, battemmo Pronto Raffaella?”, questa la risposta della Bonaccorti che, nonostante gli sfavori dei pronostici, ottenne un successo incredibile.

Enrica Bonaccorti, la dolorosa perdita raccontata dalla conduttrice

Come rivelato dalla nota settantaduenne di Savona in occasione di una recente intervista rilasciata nella rubrica Vip e Animali su Nuovo Tv, a far tornare il sereno all’interno della sua vita dopo la scomparsa del suo compagno Giacomo è stata Nina, vale a dire la sua carissima cagnolina.

Enrica Bonaccorti (Websource)

“Da alcuni mesi sono rimasta sola, purtroppo il mio compagno non c’è più. Nina mi fa tanta compagnia…”. Per la Bonaccorti tuttavia, quello del sopracitato compagno non è stato l’unico evento doloroso, visto che tempo fa ha dovuto dare l’addio anche al suo cane Golfino che ha avuto per circa diciassette anni.

“Dopo la sua morte ho aspettato prima di avere altri animali perché il dolore era troppo forte, era come se mancasse una persona della famiglia”, ha riferito Enrica prima di spendere delle splendide parole all’indirizzo della tenerissima Nina, la quale le è stata regalata da sua figlia e da suo nipote: “L’hanno vista in un canile, stava giocando in una pozzanghera, l’hanno presa e portata a casa da me. […] La gioia che esprime quando rientriamo a casa è una meraviglia”.