Camilla, la consorte di Re Carlo vittima di un incidente: ecco le sue condizioni

La consorte di Re Carlo III, Camilla, ha fatto preoccupare molto i reali a causa di un incidente che l’ha vista come protagonista. Ma che cosa è successo? Come sta adesso?

Da quando la regina Elisabetta ha chiuso per sempre gli occhi, i riflettori si sono spostati su Carlo e Camilla, la nuova coppia il cui destino è quello di ricoprire il posto vacante lasciato dalla regina. Un compito che spetta principalmente a Carlo il quale è stato incoronato re.

Da quel momento in poi, i due vengono seguiti passo dopo passo dalla stampa locale al punto che i paparazzi non li lasciano da soli nemmeno un attimo. Nelle ultime ore infatti sono stati di nuovo protagonisti di alcune indiscrezioni che però vedono come protagonista proprio lei, Camilla Parker Bowles, donna che sembra essere stata vittima di un incidente. Ma che cosa è successo?

L’incidente di Camilla Parker Bowles

Queste sono ore molto difficili per il re Carlo III e la regina consorte Camilla.
Un dolore provocato dalla morte della regina Elisabetta II a cui si è dovuto aggiungere anche un’altra grandissima preoccupazione, un qualcosa accaduto a seguito di un incidente che ha visto come protagonista proprio uno dei due reali.

Un dolore che ovviamente non può essere paragonato alla scomparsa di una delle donne più grandi che il regno abbia mai avuto. Ancora oggi in molti piangono la morte di una regina che ha regnato per 70 anni. Ma che cosa è successo alla moglie di Re Carlo III?

In base a quanto ha condiviso il Daily Telegraph, sembra che Camilla sia stata vittima di un piccolissimo incidente che, con molta probabilità, è accaduto all’interno del palazzo. Pare infatti che la regina abbia subito una frattura al dito del piede, un incidente a che sembra aver avuto luogo alcune ore prima della morte della regina Elisabetta II.

Nonostante ciò, Camilla Parker Bowles ha scelto di adempiere ai suoi doveri e di presenziare al capezzale della Regina Elisabetta II anche se il dottore le aveva consigliato di tenere il piede a riposo.

Sappiamo infatti che per diverse ore la donna è dovuta stare in piedi per dare l’ultimo saluto alla regina Elisabetta II, un evento a cui la donna non ha scelto di tirarsi indietro. Un esempio di forza anche perché Camilla non ha mostrato nemmeno un attimo di cedimento né tantomeno di sofferenza.