Eva Grimaldi, la sua vita a rischio dopo le operazioni: la showgirl a cuore aperto

Più volte si è sottoposta ad operazioni chirurgiche e più volte ha avuto tanta paura. Un’esperienza dopo l’altra che ha portato Eva Grimaldi a correre tanti rischi. Ecco cosa ha rivelato la donna al riguardo

Eva Grimaldi è un personaggio del mondo dello spettacolo molto conosciuto. Da conduttrice ad attrice, un salto di qualità considerando che prima lavorava come benzinaia. Il suo arrivo nel mondo dello spettacolo e di conseguenza il suo esordio, è avvenuto con la parte ottenuta nella pellicola di Federico Fellini, dal titolo Intervista.

Con il passare degli anni si è affermata sempre di più in questo ambito, ottenendo parti in diverse pellicole.
Negli anni 2000 Eva Grimaldi ha partecipato a diversi programmi, tra cui Ballando con le stelle, nel 2017 L’Isola dei famosi e nel 2019 Tale Quale Show.

Lo scorso anno Eva Grimaldi è stata una concorrente del Grande Fratello Vip 6 e in quell’occasione ha avuto modo di farsi conoscere dal pubblico. Prima di essere eliminata e di conseguenza, prima di terminare la sua esperienza nel reality, la Grimaldi ha parlato molto del suo passato. L’attrice nel corso della sua vita si è sottoposta a diversi interventi chirurgici, per cui delle volte ha corso grandi rischi.

Il dramma di Eva Grimaldi

A raccontare ogni dettaglio sulla vicenda è la stessa Eva Grimaldi, come riportato dal sito Ilsussidiario.
“Se tornassi indietro, non rifarei le otto operazioni al seno che mi hanno provocato una setticemia, facendomi rischiare la morte per essermi affidata al chirurgo sbagliato”. Queste le parole con cui la conduttrice ha rivelato quanto ha dovuto sopportare.

Per un periodo di tempo la conduttrice è stato addirittura costretta a vivere con un solo seno, in quanto l’altro era solo una protesi. Un ricordo del passato di cui nessuno era a conoscenza. Si è trattato di un sacrificio fatto per poter raggiungere il canone di bellezza richiesto un tempo.

Negli anni Ottanta, infatti, l’apparenza era molto più importante dell’essere. Tutto ruotava attorno al proprio aspetto esteriore e per poter trovare la propria strada nel mondo dello spettacolo era necessario avere un determinato fisico, il talento veniva messo in secondo piano.