Amici, tensione altissima tra i due protagonisti: “Brutta e imbarazzante” | Lacrime a fiumi

In molti sono coloro che stanno seguendo le vicende di Amici. Tutti i fan di sicuro avranno notato l’immensa tensione che c’è stata durante una delle ultime puntate. La tensione è stata talmente alta da portare la ragazza a scoppiare in lacrime. Che cosa è successo?

È arrivata già la seconda puntata l’edizione del 2022 di Amici. Nonostante ciò, sembra che gli animi siano già accesi e che i professori siano già sul piede di guerra.

In molti avranno assistito alla discussione avvenuta il 25 settembre di fronte alle telecamere di Canale 5. Ma che cosa è successo?

La discussione che ha acceso gli animi

Durante la puntata del 25 settembre Alessandra Celentano e Raimondo Todaro non si sono trovati d’accordo sul giudizio di un’allieva.

Una situazione che ha avuto inizio nel momento in cui la ragazza si è esibita in una coreografia che le era stata assegnata proprio dalla Celentano. L’insegnante infatti, dopo aver visto l’esibizione, senza peli sulla lingua l’ha definita come totalmente inadeguata.

Infatti, alla fine della performance, la professoressa ha affermato “Raramente ho visto un’esecuzione così brutta e imbarazzante. Improponibile. Non è neanche colpa sua poverina, non ha studiato questa ragazza”

A queste parole non poteva non rispondere Raimondo Todaro il quale, nel corso della prima puntata di questa stagione, aveva addirittura preso la decisione di assegnare un banco proprio a quella ragazza che si era appena esibita. Ed è proprio per questo motivo che la ballerina è diventata una vera e propria protetta di Todaro.

Lacrime a fiumi

Le parole della Celentano purtroppo però hanno scalfito l’animo della ballerina, la giovane Asia, che non è riuscita a trattenere le lacrime. Tutti noi sappiamo che la Celentano non è una donna che si fa intenerire dal pianto.

Ed è proprio per questo motivo che, una volta vista la reazione della ballerina, ha proseguito, come leggiamo su ilfattoquotidiano.it “La scuola di Amici non è un asilo, ma un’università”

Ed è per questo motivo che secondo lei è meglio dare un banco a coloro che hanno la possibilità di crescere artisticamente, un pensiero su cui non è d’accordo Raimondo Todaro.

È stato lui stesso infatti ad affermare che ci sono state volte in cui la Celentano non è stata in grado di cogliere la potenzialità di un allievo che ha di fronte. Per avvalorare questa tesi le ha riportato alla mente l’esempio di Elena D’Amario, ragazza che ha partecipato alla nona edizione di Amici e che oggi è diventata una grandissima professionista.

Todaro infatti gli ha ricordato che nel corso dei provini la Celentano aveva avuto soltanto parole negative nei suoi confronti.

Insomma, anche questa sembra essere un’edizione di fuoco in cui gli insegnanti non risparmieranno giudizi positivi e negativi di fronte a coloro che si esibiranno sul palco di Amici.