Gas, allarme: dal colore della fiamma capisci se c’è spreco o pericolo

Ormai per gli italiani il gas è diventato veramente un’ossessione. E c’è da capirli perché chiaramente con i costi in continuo aumento si fa di tutto per cercare di risparmiare.

Eppure ultimamente ci si concentra proprio proprio sul colore della fiamma per capire se ci sono costosi sprechi o anche se c’è pericolo.

Pixabay

Infatti è fondamentale sottolineare che anche se si pongono in essere tutte le strategie possibili per il risparmio del gas, se ci sono sprechi non soltanto la bolletta sarà salatissima ma ci sarà anche un vero e proprio pericolo.

Il colore della fiamma

Cerchiamo di capire che succede.

Pixabay

Le forniture di gas sono sempre più costose per le famiglie italiane e a ottobre e novembre si parla di aumenti sulla bolletta veramente terribili. Gli aumenti possono arrivare anche al 100% e si stima che tante famiglie italiane non ce la faranno a pagare il gas e nemmeno l’energia. Cerchiamo di capire la questione del colore della fiamma e se può essere un elemento prezioso di risparmio ma anche di sicurezza. Innanzitutto ultimamente si sta parlando molto del colore della fiamma del gas. Sta circolando molto sul web una notizia secondo la quale se il colore del gas è anche solo leggermente diverso dal tipico colore azzurro del gas metano ci sarebbe il rischio di truffe e anche il rischio di un gas non puro.

Cosa vogliono dire i colori

In sostanza secondo le notizie che stanno girando molto sui social network ma anche sulla rete, bisognerebbe osservare con grande attenzione il colore del gas per capire se è anche soltanto leggermente diverso dal tipico colore azzurro del metano.  Quindi secondo queste notizia che girano su internet se la fiamma è tendente al giallo o all’arancione vorrebbe dire che nella casa dell’utente sta arrivando metano impuro oppure metano mischiato ad ossigeno.

La verità su questa questione

In realtà questo non è assolutamente vero e cerchiamo di capire perché alle volte il colore può attendere all’arancione. Se le compagnie che erogano il metano effettivamente mandassero nelle case degli italiani metano impuro o metano mischiato ad ossigeno, il rischio di esplosioni sarebbe altissimo e nessuno sarebbe così folle da fare una cosa del genere. Quindi chiaramente la spiegazione dei colori leggermente diversi non può essere questa. Però effettivamente alle volte dagli ugelli del gas esce una fiamma di colore leggermente diverso. Tuttavia questa fiamma di colore leggermente diverso non è assolutamente dovuta ad una truffa da parte della compagnia del gas ma ad un motivo molto più banale.

Il vero motivo

Infatti il motivo è semplicemente quello della sporcizia degli ugelli del gas. Residui di cibo o magari ugelli in qualche modo ostruiti possono effettivamente dare questo colore arancione. Dunque non c’è nessun problema ma è importante lavare e pulire bene gli ugelli onde evitare sprechi.