Carlo Conti, dietro l’addio c’è di mezzo il figlio: per il conduttore nessuna alternativa

Carlo Conti e dietro l’addio c’è di mezzo il figlio: ecco cosa è accaduto, i dettagli e le curiosità della vicenda

Uno dei conduttori che sin dal suo esordio ha dimostrato di avere grandissimo talento e tantissima professionalità soprattutto nei suoi programmi è lui, Carlo Conti. Un uomo che ha sempre ottenuto un buonissimo risultato e ha valorizzato quelli che erano sin da sempre i suoi punti di forza. Oggi, è al timone dello show Tale e quale show che diverte e mette alla prova numerosi personaggi dello spettacolo in quanto concorrenti. Dietro l’addio per un programma ci sono vari motivi.

 

carlo
curiosità (foto web)

Un uomo che ha sempre avuto tanto coraggio di portare avanti quelli che erano i suoi sogni più grandi, successivamente realizzati con tutto il merito che si possa avere. Inizialmente, prima di approdare nel mondo dello spettacolo, Carlo lavorava in banca, il tato ambito ‘posto fisso’ che tutti desiderano.

Seguendo il suo istinto e i suoi sogni egli ha subito parlato di aver bisogno di libertà, rivelando: “Mi viene in mente una mattina presto, nel traffico, come ogni giorno, dopo tre anni in banca. La sera, uscivo alle 17 e correvo a fare la radio, gratis. Dal venerdì alla domenica, lavoravo in discoteca guadagnando pochino. Il lunedì ero cotto al pensiero delle otto ore che mi aspettavano a fare cose che non amavo. Quel lunedì, ero in piazza della Libertà e “libertà” era la parola che cercavo. Mi sono detto: basta, vado e mi licenzio”. 

Da lì la sua carriera ha preso il sopravento, dapprima con alcuni programmi radiofonici  come Radio Studio 54 e Lady Radio, lavorando in seguito con Marco Baldini e Gianfranco Monti, successivamente con Un ciak per domani dove fa la conoscenza e inizia a collaborare con Leonardo Pieraccioni e il famoso Succo D’Arancia su Teleregione Toscana dove farà la conoscenza di Giorgio Panariello. I tre cominciano a spopolare in molti teatri Toscani sotto il nome di Fratelli D’Italia. 

In una intervista rilasciata a Tv Sorrisi e canzoni, Carlo Conti si è lasciato andare ad una lunga confessione circa un programma a cui, ancora oggi, è particolarmente affezionato.

La confessione di Carlo Conti

carlo
la dichiarazione (foto web)

Carlo Conti ha rilasciato un’intervista recente a Tv Sorrisi e Canzoni, dove si è raccontato e ha spiegato il motivo per cui ha dovuto abbandonare la conduzione de L’Eredità e i motivi sono riconducibili proprio a suo figlio. 

Nel dettaglio, egli avrebbe detto: “All’asilo di Matteo è accaduta una cosa gravissima. Un giorno all’uscita Matteo mi disse: ‘Babbo, il mio amico tifa Roma, posso tifare anche io un pochino Roma?’. L’ho preso e siamo andati a vivere a Firenze”.

Per Carlo, inoltre, la forza di ogni programma è il cast: “Deve essere variegato è un insieme di tasselli”.