Adriano Pappalardo, la sua vita in pericolo dopo il grave incidente: il ricordo è drammatico

Tutti i suoi fan sono rimasti senza fiato nel momento in cui sono venuti a conoscenza del fatto che Adriano Pappalardo ha rischiato di morire a causa di un grave incidente. Un ricordo ancora molto doloroso che il cantante ha voluto condividere con tutti i suoi follower.

Di fronte alla talentuosa Serena Bortone, anche Adriano Pappalardo ha deciso di raccontarsi senza nascondere nulla. Negli studi di Oggi è un altro giorno, il cantante ha voluto fare un salto nel passato e ripercorrere la sua carriera a partire da quando è iniziato il suo successo con la canzone Ricominciamo.

Un’intervista in cui ha parlato anche di un momento molto delicato in cui ha affrontato un terribile incidente avuto nel momento in cui stava facendo parapendio. È stata questa una situazione che lo ha portato ad avere molta paura di morire.

Il terribile incidente che ha sconvolto la vita di Pappalardo

E così, di fronte a Serena Bortone, Adriano Pappalardo ha raccontato di alcuni aneddoti inerenti alla sua canzone “Ricominciamo“Sono 40 anni che canto questa canzone. Per 40 anni per me questa canzone rappresenta qualcosa di importantissimo, perché questo brano rimase in classifica per 20 settimane. Non la vollero al Festival di Sanremo perché era troppo popolare. Dopo due mesi, mi chiamarono come super ospite al Festivalbar”

Egli continua rivelando che il padre aveva altri progetti per lui e che non desiderava affatto che potesse intraprendere la carriera di cantante. Nonostante ciò, Adriano Pappalardo è sempre stato un uomo molto sicuro su cosa voleva e non ha mai esitato. “Per questo dico che se avete la vocazione e pensate di avere talento, dovete andare avanti per la vostra strada”.
L’intervista va avanti e, proprio come leggiamo su donnaglamour.it, Adriano Pappalardo racconta di quell’incidente avvenuto col parapendio: “Non capisci nulla mentre stai precipitando. Io mi sono accorto che con i piedi provavo a fermarmi. Poi una volta caduto sono svenuto. Ho aperto gli occhi e mi hanno detto ‘non ti muovere’”.

In quell’occasione il pensiero del cantante è andato alla moglie e al figlio. In cuor suo sapeva di non essere morto ma aveva paura di essersi rotto qualcosa e di vivere il resto della sua vita su una sedia a rotelle.

Una condizione che lo ha così spaventato al punto da aver desiderato per un attimo di morire piuttosto che continuare la sua vita paralizzato. Fortunatamente però le cose non sono andate così, dopo un mese di fisioterapia e di allenamento, il cantante è tornato in sesto.

Un incidente che non lo ha allontanato dalla sua passione al punto che, dopo cinque mesi, è tornato di nuovo a fare parapendio.  “Non volli nessuno accanto a me. Tremando, decollai, feci un’ora. Poi scesi e telefonai a mia moglie e le dissi ‘Tuo marito ha ripreso a volare’”.