INPS 2023: tanti soldi per tutti con i nuovi coefficienti di trasformazione, leggi e fai domanda

L’idea generale sulle pensioni è che più tardi si va in pensione e più soldi si percepiscono. In linea di principio questa idea è anche corretta ma in realtà molti sottovalutano il forte impatto dei coefficienti di trasformazione.

I coefficienti di trasformazione arrivano a pesare veramente tanto sull’importo della pensione. C’è una grande domanda che gli italiani dovrebbero porsi a riguardo. Quindi in realtà la grande domanda che gli italiani dovrebbero porsi a questa: “Se al posto di andare in pensione quest’anno vado in pensione l’anno prossimo, ma l’anno prossimo i coefficienti di trasformazione si abbassano, in definitiva è stato un guadagno oppure una perdita?”

INPS 2023 soldi
INPS 2023 soldi ildemocratico.com

Cerchiamo di intenderci meglio e soprattutto cerchiamo di capire le novità che sono veramente importantissime da conoscere per i pensionati. Andando in pensione l’anno prossimo invece che quest’anno teoricamente un pensionato dovrebbe avere un montante contributivo più alto. Tuttavia se i coefficienti di trasformazione l’anno prossimo si abbassano rispetto a quelli di quest’anno ecco che in definitiva andare in pensione l’anno prossimo potrebbe in realtà diventare sconveniente.

Cosa succede ai coefficienti nel 2023

Quindi per il pensionato è interessante sapere quali sono i coefficienti di trasformazione ma soprattutto come si stanno evolvendo. Questo dato è fondamentale per il futuro pensionato cioè per chi sta ragionando su quando andare in pensione. Teoricamente nel 2023 i coefficienti di trasformazione dovrebbero essere più bassi rispetto a quelli dell’anno in corso. Infatti coefficienti di trasformazione sono calcolati proprio sull’aspettativa di vita. Siccome l’aspettativa di vita negli ultimi anni è andata sempre crescendo ecco che i coefficienti di trasformazione sono andati sempre diminuendo. Quindi sicuramente l’idea teorica è proprio quella che nel 2023 i coefficienti di trasformazione dovrebbero essere più bassi rispetto a quelli di questo 2022.

INPS 2023: tanti soldi per tutti con i nuovi coefficienti di trasformazione, leggi e fai domanda
INPS 2023: tanti soldi per tutti con i nuovi coefficienti di trasformazione, leggi e fai domanda ildemocratico.com

La sorpresa del 2023: ecco perché arrivano soldi in più

Questo non significa automaticamente che andare in pensione l’anno prossimo sia sconveniente ma che bisogna fare attentamente i conti. Tuttavia la grande sorpresa riguardo ai coefficienti di trasformazione è che in realtà nel 2023 potrebbero non essere più sconvenienti ma essere effettivamente uguali a quelli del 2022. Ma come è possibile questa cosa? Dalla pandemia di covid l’aspettativa di vita si è un po’ alterata.

Quindi l’aspettativa di vita in realtà adesso non sta aumentando più come in passato. Questo vorrebbe dire che nel 2023 i coefficienti di trasformazione potrebbero non essere più sconvenienti rispetto a quelli del 2022 e questo è sicuramente un elemento da tenere in estrema considerazione per chi sta valutando di andare in pensione.