Rai 1, l’allarme lanciato durante le riprese: “Vigili del fuoco costretti ad intervenire”

Nella TV di viale Mazzini c’è sempre un qualcosa che rende il tutto agitato. Questa volta si tratta di un allarme lanciato nel corso di un programma molto seguito, una situazione che si potrà risolvere solo grazie all’intervento dei vigili del fuoco.

Nel programma trasmesso su Rai 1, Uno Mattina, Massimiliano Ossini ha condiviso una situazione alquanto preoccupante che ormai è all’ordine del giorno. E questo è un argomento affrontato proprio perché ormai l’inverno sta arrivando e in tutte le case risulta essere fondamentale cercare un modo per riscaldarsi.

Logo Rai foto rete ildemocratico.com 20221118
Logo Rai foto rete ildemocratico.com

Una situazione alquanto pericolosa soprattutto se si pensa al fatto che in molti cercano di ricorrere ad un riscaldamento fai da te utilizzando delle stufette e bombole a gas poco sicure. Ed è proprio su questo argomento che il conduttore ci tiene ad aprire gli occhi a tutti i telespettatori, chiedendo loro di prestare la massima attenzione a cosa utilizzano per restare al caldo nel periodo più freddo dell’anno.

Le dure parole del conduttore

Durante la puntata del 17 novembre di UnoMattina, Massimiliano Ossini quindi ha voluto porre l’attenzione sul riscaldamento affermando Stufette e bombole a gas, parte la corsa dei romani per il riscaldamento fai da te. Cresce il rischio incidenti, l’allarme lanciato dai vigili del fuoco”.

Insomma, come leggiamo sul lanostratv, questo è un argomento molto delicato che non deve essere preso sotto gamba proprio perché da un piccolo incendio può avvenire una vera e propria tragedia.

Massimiliano Ossini ildemocratico.com 20221118
Massimiliano Ossini ildemocratico.com

Infatti il conduttore afferma che in questo periodo i vigili del fuoco sono costretti ad intervenire in diverse occasioni dopo le nascite di incendi provocati da un uso scorretto delle stufe. “I vigili del fuoco sono costretti ad intervenire molto spesso per incendi causati da un uso scorretto delle stufe”

Ovviamente Ossini spiega che non fa riferimento a stufe di ultima generazione ma a modelli vecchi che non vengono controllati da tempo oppure da stufe che vengono messe in luoghi poco sicuri. Insomma, un argomento su cui il padrone di casa si è soffermato a lungo cercando di analizzare ogni aspetto.

Purtroppo però in questo periodo i consumi risultano essere sempre più alti e quindi gli italiani stanno cercando una soluzione alternativa per riscaldarsi anche se, in diversi casi, si rischia di mettere in pericolo la propria salute senza esserne a conoscenza.