Alberto Matano, il triste appello a La vita in diretta: “Pochi giorni dopo la morte…”

Alberto Matano è uno di quei conduttori che affronta spesso degli argomenti molto delicati. Questa volta è il turno di una storia strappalacrime. Ma che cosa ha raccontato?

In occasione della puntata trasmessa il 21 novembre 2022, Alberto Matano ha voluto condividere con tutti i suoi spettatori una storia molto toccante.
È stata una puntata alquanto diversa quella trasmessa su Rai 1 in cui Alberto Matano era alla conduzione.

Alberto Matano ildemocratico.com 20221122
Alberto Matano ildemocratico.com

Ovviamente stiamo parlando de La vita in diretta, un Format che il 21 novembre è terminato alle ore 18:00.

È stato lo stesso padrone di casa a voler dare una spiegazione per queste modifiche: “Abbiamo avuto un’impaginazione diversa perchè dobbiamo già dare la linea a L’Eredità, dato che più tardi ci sarà una partita dei Mondiali”.
E così, su Rai 1, è stato reso pubblica l’infanzia di una bambina nata nel 1991
che è stata data in adozione e che ha ben cinque tra fratelli e sorelle.

Il triste racconto condiviso dal conduttore

La storia che Alberto Matano ha raccontato è quella di Valentina e della sua famiglia che ha fatto di tutto per cercare di conoscerla e stringerla tra le loro braccia. “Il papà e i suoi cinque fratelli hanno chiesto il nostro aiuto perchè questa bambina è stata data in adozione pochi giorni dopo la morte della mamma”

Sono queste le parole con cui il conduttore ha introdotto la storia mostrando a tutti un post reso pubblico su Facebook da una delle sorelle la quale ha scritto: “Non abbiamo mai smesso di pensarti, sorella nostra. Abbiamo fatto ogni tentativo ma non ci arrenderemo, sei un chiodo fisso nei nostri cuori e nelle nostre menti. Lotteremo e arriveremo a te”.

E questa è una storia che mi si è consumata in Puglia, in provincia di Lecce. Valentina è stata adottata quando aveva soltanto tre mesi dopo che la madre è morta a 24 giorni dalla sua nascita.

Aberto Matano dietro le telecamere ildemocratico.com 20221122
Aberto Matano dietro le telecamere ildemocratico.com

L’inviato che ha avuto il compito di realizzare il servizio in questione ha condiviso con tutti che il 14 dicembre Valentina spegnerà 31 candeline.

La giornalista ha voluto anche offrire il microfono ad uno dei fratelli il quale, dopo essere stato intervistato, ha affermato: “Io, mio padre e uno dei miei fratelli siamo stati gli ultimi a vedere Valentina, la andavamo a trovare ogni domenica all’orfanotrofio, fin quando è stata adottata…”.
Una delle sorelle, che al momento che si è svolta l’intera vicenda aveva soltanto quattro anni, ha voluto realizzare il post affermando che non è riuscito ancora in nessun modo a trovarla e ad incontrarla.
Alberto Matano quindi chiede ai telespettatori a tenere gli occhi ben aperti così da dare una mano alla famiglia nel ritrovare Valentina proprio come leggiamo su lanostratv.it.