Ve la ricordate Cloris Brosca, la zingara della luna nera? Ecco com’è diventata

Che fine ha fatto la famosa Zingara della televisione italiana? Da anni si erano perse le tracce, eccola più in forma che mai

Non solo la zingara della famosa “luna nera”. Forse non tutti sanno che Cloris è una talentuosissima attrice. Fa infatti il suo esordio sul palcoscenico teatrale e sul grande schermo recitando con pezzi grossi ed intramontabili come Marcello Mastroianni Giuseppe Tornatore e Massimo Troisi. Cloris Brosca poi ha debuttato sul piccolo schermo con il programma Lunapark, nel 1994, diventando nota agli italiani grazie all’indimenticabile personaggio della Zingara. I panni della chiromante la resero talmente famosa da fondersi apparentemente con la sua vera identità. Oggi infatti se vediamo il suo volto lo associamo istintivamente alla figura televisiva.

Ha partecipato per un periodo anche allo show di Carlo Conti, In bocca al lupo!. Ne nacque anche uno suo piccolo programma, prima condotto da Giorgio Comaschi e dopo da Stefano Sarcinelli. La caratterista però, dopo aver assaporato la fama televisiva, si sentì molto confusa e frastornata da tutto quel successo. Tutto ciò infatti l’aveva allontanata dalla sua più grande passione: il teatro. Cloris ha infatti sempre sognato concretizzarlo in lavoro, stanca forse di essere associata al tanto fortunato personaggio televisivo.

Cloris oggi: ecco come è diventata

All’età di 63 anni, la Brosca vive oggi a Roma con suo marito, un cardiologo. Intanto, continua a recitare e a partecipare a spettacoli teatrali di grande successo. Tra questi, non possiamo non ricordare la rappresentazione teatrale de ‘L’Amica geniale‘, a cui ha preso magistralmente parte. Inoltre, l’ex ‘Zingara‘ ha anche lavorato in varie fiction Rai, tra cui ‘Raccontami‘ andato in onda nel 2006, ‘Paolo VI – Il Papa nella tempesta‘ e ‘Che Dio ci aiuti 4‘.

Nata nel 1957, Cloris Brosca ha deciso ben presto di allontanarsi dal mondo televisivo per dedicarsi completamente al teatro, la sua grande passione da sempre. Nel corso di un’intervista rilasciata dalla stessa per ‘Vanity Fair‘, Cloris ha raccontato il suo percorso recitativo. “Ho cominciato a fare l’attrice, timorosamente, a 16 anni“, ha dichiarato la Brosca, “studiando con un maestro privato per accedere all’Accademia di Arte Drammatica, e debuttando con Orazio Costa e Tino Buazzelli“.

L’attrice ha poi svelato il momento della morte di suo padre, avvenuta negli anni ’90, la cui sofferenza l’ha portata a fermarsi. “Volevo dedicarmi a lavori ‘normali’“, ha infatti detto la stessa, “riappropriarmi di ritmi più umani. Così mi sono adattata a fare qualunque cosa, dalla lavapiatti alla baby sitter passando per l’assistente domiciliare alle persone non vedenti o portatrici di disabilità psichiche“.