Marco Columbro, la malattia che lo ha rovinato: “Sono morto”

Marco Columbro dopo la sua malattia rilascia una dichiarazione che lascia poco spazio alle domande: ecco i dettagli

marco columbro

Negli anni ’90, un personaggio molto importante che ha fatto coppia con Lorella Cuccarini, è sicuramente Marco Columbro. Proprio lui, in un’intervista, ha voluto raccontare il suo dramma. Marco ha raccontato di quanto sia stato difficile per lui subire l’indifferenza del mondo della Tv, un qualcosa a cui lui invece aveva dedicato moltissimo.

Ecco le sue parole nel momento in cui racconta come sta vivendo nell’ultimo periodo: “Ho vinto 13 Telegatti, sono passato da un giorno all’altro dall’essere un emerito sconosciuto ad avere l’ufficio stampa di Canale 5 che mi telefonava”. Questo perché gli dicevano che avrebbe avuto tre giornalisti il giorno dopo a casa sua, poi servizi fotografici da fare e così via. L’ha definita come un’onda che ti travolge e ti monta la testa.

Una verità molto triste quella di Columbro che, molto spesso, rispecchia i personaggi che un tempo sono stati famosi nel mondo del piccolo schermo. Basti pensare a Lamberto Sposini che adesso vive totalmente ignorato dalla Tv a cui ha dedicato molti anni della sua carriera. Marco Columbro, ha voluto fare il bilancio della sua vita prima della malattia, ma anche di ciò che è accaduto dopo che questa si è presentata.

Inoltre ha affermato “Ho avuto come maestro Dario Fo, ho lavorato con lui e Franca Rame, ma non ho tradito il teatro perché con quello non vivevo”. Ha iniziato una trasmissione con Lorella Cuccarini anche se lei voleva che ballasse, ma non era capace. La Cuccarini gli rispose che non doveva preoccuparsi massacrandolo per otto ore in sala prove.

Il tragico epilogo di Marco Columbro dopo la malattia

marco columbro

Da lì è nato il loro sodalizio, si sono divertiti molto e Antonio Ricci decise di fare Paperissima. Si tratta di una coppia vincente che è stata molto seguita sia da grandi che da bambini. Purtroppo il successo ottenuto negli anni precedenti non è stato sufficiente per essere preso in considerazione nel periodo molto difficile che Marco Columbro ha vissuto.

La carriera del presentatore si è fermata improvvisamente dopo la malattia. Molti sono i fan che spesso gli chiedono il motivo per il quale egli non torni a lavorare in Tv. Infatti è possibile affermare che adesso Marco Columbro si sia ripreso perfettamente e che stia benissimo. Nonostante ciò nessuno sembra essere interessato ad offrirgli un lavoro nella televisione.

Marco Columbro di tutto questo racconta del coma durato 25 giorni, che è svenuto in albergo e si è svegliato dopo un mese in sedia a rotelle in un centro di riabilitazione. Racconta dell’uscita dal coma come di una rinascita, dove devi riapprendere le cose che sembravano acquisite. “Dopo la malattia per la televisione sono morto”.

Leggi anche -> Christian De Sica e la sorella di Carlo Verdone: abbiamo provato anche questo dolore

Leggi anche -> Federica Pellegrini, la scoperta della malattia: finisce in lacrime

Leggi anche -> Antonello Venditti, i pensieri suicidi: È stato salvato da un collega

Si è completamente dedicato al teatro, alla sua azienda di biologico e del resort che possiede in Toscana. Questo è senza ombra di dubbio un racconto drammatico che ha colpito Marco Columbro e che fa capire quanto sia possibile cadere nel dimenticatoio anche se si è lavorato per molti anni in Tv.