Marta Flavi, la malattia che l’ha colpita: “Mi vergognavo tremendamente”

Sofferenza e disagio per la bionda conduttrice. Una condizione che da sempre l’ha penalizzata, ecco di cosa si trattaMarta Flavia, la signora dei salotti tv del pomeriggio degli anni Novanta, in realtà si chiama Marta Caterina Fiorentino. Ha iniziato la sua carriera da giovanissima in una piccola emittente del Lazio, Quinta Rete, come annunciatrice. Poi passa a condurre un programma per ragazzi “L’ora dei ragazzi“, incentrato sulla trasmissione di cartoni animati. La vera svolta per Marta arriva però con  con il passaggio in Mediaset. Conduce infatti su Canale 5 il programma “Agenzia matrimoniale”. Il programma, in onda tutti i pomeriggi, consisteva nel combinare appuntamenti a single in cerca dell’anima gemella.

E’ famosa per aver avuto una relazione con Maurizio Costanzo, col quale si sposò il 7 giugno del 1989. Quel matrimonio però durò poco. La separazione avvenne nel dicembre 1990 (e il divorzio nel 1994). Secondo il racconto della Flavi ci sarebbe, alla base di tutto, una presunta relazione clandestina di Costanzo con la giovane Maria De Filippi. Marta ha poi alternato lavori in tv e in radio. In questi ultimi anni ha condotto la rubrica “Mi Manchi”, in Unomattina Weekend, nel 2009 e 2010. Ha poi fatto molta radio, conducendo programmi come “La mezzanotte di Radio 2″ e la “Notte dei Peccati“.

Marta e la malattia che l’ha messa a dura prova

Una fastidiosa malattia però ha penalizzato molto la vita di Marta, sempre bella e sorridente. Una condizione in verità abbastanza comune tra le persone, ma che ha attaccato Marta in una forma molto aggressiva e debilitante. Molte volte non riusciva neanche ad uscire in pubblico e ha dovuto rifiutare anche importanti occasioni di lavoro proprio a causa di questo impedimento. Mi dava fastidio tutto, anche l’acqua del mare, che mi procurava un bruciore acuto. Sentivo incessantemente un forte prurito, oltre che un certo imbarazzo. Per uscire la sera, infatti, avevo con me solo abiti sottoveste e vestiti scollati: mi vergognavo tremendamente, avendo le ascelle completamente rosse” – ha rivelato la conduttrice.

Inizialmente Marta Flavi pensava fossero i crostacei. Però la dermatologa la dopo un esame, capì di cosa si trattasse. Una dermatite da contatto. Era allergica al colore nero.Scoprii così di essere allergica al nero acrilico. Posso indossare l’acrilico, ma non il nero acrilico. La cosa non mi sorprese ma, anzi, spiegò come mai io non potessi indossare i collant neri – ho sempre messo le autoreggenti, anche quando non volevo fare la sexy! – visto che, appena li mettevo, mi comparivano delle bolle sulle natiche”. Una situazione difficile, soprattutto per chi lavora nel mondo dello spettacolo e deve essere sempre impeccabile esteticamente.