Alberto Sordi, la morte orrenda dell’attore: la verità che non tutti sanno

L’indimenticabile attore Alberto Sordi è scomparso nel 2003, ma a tanti anni di distanza solo pochi conoscono questo retroscena 

Alberto Sordi rimarrà per sempre una figura fondamentale della storia del cinema. Interprete di grande talento, è considerato uno dei maestri della commedia all’italiana insieme ai colleghi Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi e Marcello Mastroianni. Durante la sua lunga carriera ha recitato in circa 150 film.

 

Le sue origini romane sono state fondamentali per caratterizzare la personalità dei suoi personaggi. Insieme ad Aldo Fabrizi e ad Anna Magnani, è stato uno dei massimi esponenti di questa caratteristica al cinema.

Nato a Roma nel 1920, il noto attore si è spento il 24 febbraio 2003 nella sua città natale. Nonostante siano passati quasi 20 anni dalla sua dipartita, ancora si continua a parlare di lui. Sembra, infatti, che le cause della morte non siano mai state del tutto chiarite.

Alberto Sordi, com’è morto?

Alberto Sordi ha avuto una vita incredibile. Ha sperimentato l’ambiente cinematografico a 360 gradi, lavorando anche come regista, sceneggiatore e doppiatore. Inoltre, amava anche cantare e comporre. Nonostante fosse il cinema la sua ambizione principale, compariva spesso anche in televisione.

Per quanto fosse una persona molto esuberante davanti alla macchina da presa, rimase sempre molto riservato nel privato. La sua unica relazione ufficiale è stata con l’attrice Andreina Pagnani, durata circa 9 anni. Per il resto, gli sono stati attribuiti numerosi flirt con alcune delle donne più belle della sua epoca, ma mai confermati. Si mormorava, addirittura, che avesse una storia con la principessa iraniana Soraya Esfandiyari Bakhtiyari.

Il grande artista è morto improvvisamente nel 2003. Ma cos’è successo?

Leggi anche -> Massimo Giletti, dai ricoveri continui alla sua vita a rischio: il dramma del conduttore

Leggi anche -> Elisa Isoardi e l’abbandono davanti a tutta Italia: Ecco tutta la verità

Leggi anche -> Alessandro Gassman, la malattia massacrante che l’ha colpito: “Questo strano male”

Alberto Sordi non usciva di casa da mesi, incolpando una forte artrite. La verità sarebbe un altra. Già nel 2001 aveva scoperto di avere un incurabile tumore ai polmoni, ma non aveva voluto rivelarlo e per questo aveva deciso di isolarsi. Sarebbe morto proprio a causa delle complicazioni di questo male, che gli avevano causato una forte polmonite e una grave bronchite.