Gabriel Garko e la malattia che l’ha colpito: il volto deturpato dalle cure

L’attore ha sofferto molto a causa di una malattia. Non tutti sanno quello che ha dovuto sopportare

Uno tra gli attori più amati di Italia e non solo, Gabriel Garko, vero nome Dario Gabriel Oliviero, nel 1990 ha vinto il titolo di Mister Settimo Torinese e nel ’91 il titolo de Il più bello d’Italia. Da quel momento ha iniziato a posare per alcuni calendari e fotoromanzi. Il vero successo però arriva nel 2006 quando è protagonista di una miniserie TV andata in onda Canale 5, la famosissima “L‘onore e il rispetto”. Nel 2007 è approdato poi al cinema con il film Una moglie bellissima di Leonardo Pieraccioni ed infine nel 2008 è stato protagonista del film Aspettando il sole diretto da Ago Panini. 
Nel 2008 ha interpretato un sacerdote nel film tvIo ti assolvo” e sempre nello stesso anno è stato protagonista di un’altra miniserie di successo intitolata Il sangue e la rosa. L’anno successivo poi è protagonista del sequel L’onore e il rispetto parte seconda. Tra i suoi più grandi successi c’è il thriller Viso d’angelo, il film di Asia Argento “Incompresa” e la fiction Il peccato e la vergogna 2. La sua notorietà aumenta però quando ha il coraggio di far “coming out“, di dichiarare cioè, senza paura, che ama un uomo. In un mondo come quello dello spettacolo questo è sempre stato considerato un gesto rivoluzionario e molto coraggioso.

Il calvario di Gabriel, il viso rovinato dalla malattia

Tantissimi problemi però Gabriel li ha avuti a causa delle cure per una malattia. L’attore ha  raccontato di avere avuto problemi di respirazione durante un viaggio in aereo. Una volta a terra, Garko ha consultato un medico che gli comunica un problema di salute. Da quel momento inizia il calvario di Gabriel. Ti danno la cura assicurandoti che non ci sono controindicazioni – spiega – invece, all’improvviso, la faccia ti si gonfia come un pallone e magari sei sul set. Allora l’attore spinge i medici a cambiare terapia.

Intanto gli dicono che hai problemi alla tiroideBisognerà riequilibrare i valori ma nel frattempo sembro una fisarmonica: gonfio, sgonfio, gonfiospiega Gabriel – la giostra continua a girare, mica puoi scendere. Ci sono gli impegni da portare avanti, i contratti da rispettare, la gente che lavora per te da retribuire“. A proposito delle polemiche e degli attacchi su internet, Garko precisa: “Faccio questo lavoro da molti anni eppure sono rimasto senza parole davanti a tanto furore mediatico. – ha detto l’attore.