Gerry Scotti, l’enorme delusione della sua vita: “Mi vergognavo di…”

Il simpatico presentatore ha dovuto affrontare un momento non facile nella sua vita privata, messo alla prova nessuno riesce a credere a quello che ha fatto

Gerry Scotti è da 30 anni sulla cresta dell’onda in tv. Conduttore, doppiatore, autore, attore, testimonial pubblicitario e anche cantante. In questo ambiente, si sa, resisti se ti sai rinnovare e non perdi mai la forza. E lui, 64 anni, non ha mai perso ciò che lo caratterizza: una grandissima simpatia e dei modi da gigante buono. Gerry ha attraversato decenni di spettacolo e televisione italiana, lasciando una impronta indelebile in intere generazioni di telespettatori. Il suo stile sempre allegro e mai sopra le righe, ha da subito catturato sia grandi che piccoli.

Icona delle reti Mediaset, Gerry Scotti è nei cuori degli italiani da moltissimo tempo. Il suo nome ci fa subito pensare ai quiz televisivi. La sua carriera però non inizia con il piccolo schermo. Negli anni 80 debutta come DJ nelle prime radio private e negli eventi musicali. Nato a Pavia, inizia a studiare giurisprudenza dopo aver fatto il liceo classico. Abbandonerà ben presto gli studi universitari, con grande dispiacere della famiglia, per dedicarsi completamente alla carriera musicale. E’ stato infatti parlamentare nei primi anni 90, quando era all’apice della popolarità tra i più giovani.

La vita di Gerry stravolta, ecco cosa non ha funzionato

Seppur personaggio molto tranquillo e sempre lontano dai gossip, Gerry ha avuto una vita sentimentale non sempre facile. Complice il lavoro, che gli ha sempre sottratto tempo, Gerry oggi rimpiange molte cose che ha perso. Ormai sono passati già molti anni infatti da quando ha deciso di allontanarsi da Patrizia Grosso, sua prima moglie. La ferita però è ancora apertissima, anche perché Patrizia è stata sua moglie per ben 18 anni. Si sposarono nel 1991 ed hanno avuto un figlio, Eduardo. Insieme apparivano sempre molto affiatati, ma purtroppo la loro storia non ha retto.

La separazione è arrivata nel 2002, quando Patrizia confessa a Gerry di pensare ad un altro uomo. In questo caso Gerry ha fatto l’errore di trascurare la sua compagna, preso dai mille impegni di lavoro quando era all’apice della sua carriera. La separazione è stata una decisione molto dolorosa, vista la tenera età del piccolo Eduardo. “Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio” – ha infatti detto ultimamente Gerry, tornato a parlare di questo difficile periodo.