Valeria Golino, il dramma che le ha stravolto la vita: “Ha avuto un tumore…”

Valeria Golino si racconta senza filtri. Un momento della sua vita le ha fatto capire quanto sia fragile e possa infrangersi in un attimo 

Attrice e regista italiana, Valeria Golino è famosa sia nel panorama italiano che in quello internazionale. Molto spesso si è sentito parlare della Golino non solo per il lato lavorativo, bensì anche per quello sentimentale. Infatti, per quanto riguarda la vita privata, ha avuto storie con colleghi molto famosi. Uno tra tanti, ad esempio, è Riccardo Scamarcio. Durante la sua vita Valeria Golino si è ritrovata da affrontare un dramma che però l’ha davvero stravolta.

valeria golino

Alcuni tragici avvenimenti l’hanno segnata a vita, un brutto male che ha colpito la Golino è stato davvero tremendo. L’attrice molto spesso, nei suoi film, tende ad inserire emozioni e sensazioni di vita privata. Un esempio è il film Euforia, in cui viene appunto rappresentato uno degli avvenimenti che ha cambiato la vita della rinomata regista italiana.

Valeria Golino non ha avuto un passato molto roseo, infatti ci sono stati alcuni avvenimenti che l’hanno davvero messa di fronte a delle situazioni tragiche e dure da affrontare. Nel film Euforia, attraverso i dialoghi dei personaggi, viene raccontato un pezzo del passato veramente significativo della Golino. Ovvero la malattia del padre. L’uomo è stato colpito da un tumore che, nel giro di un anno, l’ha strappato della vita.

Valeria Golino e la morte del padre

valeria golino

Nel momento in cui il padre ha scoperto di avere questa malattia, ha tentato di rimanere comunque lo stesso di sempre. Tuttavia queste sono scoperte che, una volta ricevuta la notizia, ti cambiano la vita. Durante l’intervista, la Golino, parlando della malattia del padre ha raccontato ciò che ha provato. “Mi piacerebbe dirle di sì, ma sarebbe una bugia”.

“Per quanto possibile, mio padre ha provato a restare lo stesso uomo di prima. Per vicinanza e sentimento, avrei amato avere con lui un dialogo serrato sulle sue sensazioni, sulle reazioni che la malattia gli provocava, su cosa gli stava succedendo e su come mi sentivo anch’io nell’impotenza e nel dolore”. Purtroppo però poi racconta che ciò non è potuto avvenire. Ricordando il padre affermava che l’ironia non lo ha mai abbandonato. Una volta, mentre era seduto sul divano e soffriva visibilmente, lei gli chiese se era credente.

Il papà allora le risponde “Be’, piccolina, a questa domanda si può rispondere in varie maniere, ma dipende”. Allora la Golino gli chiede da cosa dipende e lui, sempre con il tono divertente, risponde che dipende sia dalle circostanze che dall’interlocutore.